Febbraio 2, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

IBM collaborerà con il gruppo giapponese Rapidus per produrre chip di nuova generazione

  • Il consorzio giapponese riunisce aziende come Toyota Motor, Sony e Softbank e cerca di ricercare, sviluppare e produrre semiconduttori.

Consorzio giapponese dei semiconduttori Rapidus ha siglato un accordo con l’azienda americana IBM Sviluppare e produrre chip di nuova generazione, come annunciato oggi. IBM si unisce così ad altre aziende che hanno recentemente annunciato la loro collaborazione con il conglomerato giapponese, che comprende aziende come Toyota Motor, Sony e Softbank, con l’obiettivo di produrre chip con tecnologia a 2 nanometri entro il 2027. L’accordo fa parte di “Japan diventerà un leader mondiale”, ha affermato Rapidus in una nota. ricerca, sviluppo e produzione della prossima generazione di semiconduttori.

IBM, che ha annunciato il primo sistema di sviluppo di chip a 2 nanometri al mondo nel 2021, dovrebbe portare “decenni di esperienza nello sviluppo e nella progettazione di semiconduttori” a una tecnologia che è Prestazioni ed efficienza superiori rispettivamente del 45% e del 75%. Per l’attuale generazione di chip, secondo il rilascio.

Il vicepresidente senior e direttore della ricerca di IBM, Dario Gil, ha affermato che la collaborazione rappresenta “un passo importante nella creazione di una catena di fornitura globale equilibrata” per il settore e nella costruzione di “un vivace ecosistema di aziende e paesi che la pensano allo stesso modo”. Nell’ambito del progetto, i dipendenti di Rapidus collaboreranno con il team IBM presso le strutture di nanotecnologia di IBM ad Albany, New York, Stati Uniti, che sono tra le più avanzate al mondo in termini di sviluppo delle nanotecnologie. Patatine fritteaggiunge la dichiarazione.

Notizie correlate

La creazione del consorzio Rapidus è stata annunciata dall’esecutivo giapponese il mese scorso e, oltre alle suddette società, sono coinvolte Kioxia, Denso, NEC, NTT e il gruppo finanziario Mitsubishi UFJ. La scorsa settimana, l’azienda belga dello stesso settore IMEC ha annunciato la firma di un altro memorandum di cooperazione con Rapidus, e presto altre aziende americane ed europee aderiranno al progetto.

READ  La Banca centrale della Nigeria pubblica un piano di orientamento sul progetto di valuta digitale della banca centrale di CoinTelegraph

Il governo giapponese ha contribuito con un investimento iniziale di 70.000 milioni di yen (circa 480 milioni di euro) alla creazione del consorzio, che prevede di iniziare le operazioni di produzione della prossima generazione di semiconduttori a 2 nm intorno al 2027. In questo modo, il ramo esecutivo: ha guidato di Fumio Kishida spera di contribuire a migliorare la fornitura di Patatine fritte Per l’industria nazionale e paesi collegati Per ridurre la dipendenza dalla CinaE dopo che il Giappone ha perso il suo vantaggio competitivo negli ultimi anni a causa dell’ascesa di aziende taiwanesi o sudcoreane.