Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Identificano la posizione contraddittoria degli Stati Uniti in Ucraina – Invasor جريدة

Tratto da PL Il sito web ha riferito che il presidente Joe Biden è intrappolato dalle sue contraddizioni e dalla guerra dell’informazione, causando uno spietato scivolone verso la guerra con la Russia. www.strategic-culture.org.

Questo è il sentimento, secondo Finian Cunningham, un pluripremiato giornalista che ha lavorato per pubblicazioni britanniche donnaE il Irish TimesE il Indipendente irlandese E il indipendentetra gli altri mezzi.

nel rapporto Il Pentagono prende di mira i generali russi… L’America è in guerra con la Russia in tutto tranne che nel nome?Il dispositivo di comunicazione analizza il coinvolgimento degli Stati Uniti nel conflitto ucraino, con il Pentagono che fornisce informazioni in modo che gli ucraini possano prendere di mira le forze russe.

Ha sottolineato che se ciò sarà confermato, gli americani sono in guerra con la Russia e che le ripercussioni sono gravi per due potenze nucleari.

Una settimana fa, Ronald Moultrie, il sottosegretario all’intelligence e alla sicurezza del Dipartimento della Difesa, era famoso al Senato degli Stati Uniti per aver ammesso i fatti. “Facciamo la differenza con informazioni accurate, utilizzabili e tempestive”, ha affermato.

L’analista ha affermato che sebbene alcuni legislatori come Adam Smith, presidente della Commissione per i servizi armati della Camera, stiano cercando di sdrammatizzare la verità, la condivisione dell’intelligence indica che gli Stati Uniti partecipano direttamente al conflitto.

Ha notato che un’area potenziale in cui il Pentagono “fa la differenza” è il gran numero di alti funzionari russi che sono morti sul campo di battaglia. Dall’intervento russo in Ucraina il 24 febbraio, i media occidentali hanno riportato l’uccisione di ben sei alti funzionari.

READ  Radio Havana Cuba | Il presidente siriano incontra Putin a Mosca e accusa l'Occidente di ostacolare il processo di pace nel suo Paese

Tra gli ultimi comandanti russi uccisi in azione dai media occidentali c’è il tenente generale Andrei Mordevichev, ucciso nel fine settimana da un proiettile di cecchino in un aeroporto vicino a Kherson.

Cunningham ha stabilito che questa apparente efficacia delle forze del regime di Kiev potrebbe essere dovuta al fatto che i servizi di intelligence del Pentagono sono stati in grado di localizzare i comandanti russi.

Ha sottolineato che se così fosse, porterebbe il coinvolgimento degli Stati Uniti nella guerra in Ucraina a un livello completamente nuovo e pericoloso.

In un’altra parte del suo rapporto, il giornalista ha notato che Washington aveva scatenato un “mostro propagandistico che difficilmente poteva controllare”.

Ha detto che Biden è sottoposto a forti pressioni per impegnarsi militarmente in Ucraina come imperativo morale.

Ha sottolineato che, in ogni caso, sembra che gli Stati Uniti siano già pienamente coinvolti nelle ostilità contro la Russia.

Cunningham ha sostenuto che se si scopre che il Pentagono sta effettivamente aiutando i combattenti ucraini – i reggimenti neonazisti Azov, non meno – nell’assassinare i massimi generali russi, il risultato più triste è che abbiamo raggiunto un punto di non ritorno.

Mosca esorta gli Stati Uniti a fermare l’ostilità