Febbraio 5, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il bacio morbido di Richard Carabas celebra alla figlia la guida del Giro d’Italia

L’Ecuador è esploso felicemente questo sabato 21 maggio al terzo posto di Richard Carabas nella tappa 14 del Giro di Italia. Il percorso tra Santena e Torino doveva ispirare gli Inies Grenadiers dell’Ecuador a sconfiggere il ciclista Juan Pedro Lopez (Trek-Secafredo) e a travestirsi. Maglia rosa, Lo riconosce come il nuovo leader della classifica generale.

Questa è una fase difficile, ma molto breve. Sono contento che sia successo”. In un’intervista con i media ufficiali della gara, Carabas ha detto che sapeva che nel 2019 sarebbe salito sul gradino più alto del podio, proprio come l’anno in cui ha vinto il titolo del round italiano con la maglia della squadra Movistar.

Nonostante il supporto che ora gli esperti gli danno, il nativo corso finora ritiene “questo è un passo positivo per la squadra e ora cercheremo di difendere”. Maglia rosa. Non ricordo di averlo fatto sul palco 14 tre anni fa, ma sono contento di averlo fatto di nuovo”.

Al termine di tutte le formalità richieste dall’organizzazione, Carabas ha avuto modo di recarsi in un lato del palco e salutare i tanti parenti che erano lì, in attesa che lui porga le dovute congratulazioni. In quel luogo c’era la figlia Amy Sofia, la prima a ricevere un bacio dal nuovo boss del Giro.

Quel momento morbido è stato catturato dalle telecamere Settimana in viaggioTiene traccia di ciclisti colombiani e latinoamericani in ogni momento Rosa corso. Con la piccola Sophie, come la chiama Carabas, c’erano altri parenti, tra cui sua moglie Tania Rochero, che di solito lo accompagnava in diversi tornei in Europa.

READ  Gli immobili controlleranno i piani di spesa del prossimo governo italiano | Commento

Difenditi ora

Portarla via Maglia rosa Un privilegio che ogni ciclista vorrebbe ricevere; Tuttavia, riflette anche la pressione che non devi più rispondere agli attacchi dei tuoi concorrenti più vicini.

Richard è primo in assoluto, ma riposare non è un’opzione in quanto è solo sette secondi più avanti di Jay Hindley (Bora Hanscrohe) e Joao Almeida (UAE Team Emirates) con 30 secondi di vantaggio.

Questa domenica, 22 maggio, la corsa prosegue sul tracciato di 177 chilometri tra Rivarolo Canavese e Cogne. Durante il percorso saranno previsti tre percorsi di montagna: uno nel primo tratto a Le Fleurs all’inizio, l’altro nel primo tratto verso Verrogne con il secondo tipo posizionato al traguardo.

“Oggi è stata una fase di tanta usura, c’era un sacco di gente stanca”, ha analizzato Carapaz a proposito del weekend estremo che aveva già causato tanti cambiamenti nel mazzo dei favoriti. “L’abbiamo usato molto bene”, ha detto.

L’Ecuador considera il sostegno dei suoi compagni e la presenza della sua famiglia Questa è “una motivazione in più” che gli darà molto gas per cercare il titoloNell’ultima settimana Il 29 maggio porta due alte vette e una decisiva prova finale a Verona.

“Abbiamo una squadra abbastanza forte per proteggerlo. Ora dobbiamo fare delle mosse intelligenti e continuare per una settimana che sarà molto difficile”, ha chiuso il nuovo leader davanti ad alcuni media che già avevano partecipato in abito rosa.

Classifica generale dopo il livello 14

1. Richard Carabas (Enios Grenadiers) – 58h21′28

2. Jay Hindley (Bora – Hanscrohe) – +07

3. Joao Almeida (Squadra Emirati Arabi Uniti) – +30

READ  Fernando Gaviria è stato autorizzato in una manovra pericolosa in volata

4. Michael Landa (Bahrain Victorius) – +59

5. Dominico Posovivo (Intermarch – Vandy – Cobert Matrix) – + 1′01

6. Bello Bilbao (Bahrain Victorius) – + 1′52

7. Emmanuel Puchman (Bora – Hanskrohe) – + 1′58

8. Vincenzo Nibali (Astana) – + 2’58

9. Juan Pedro Lopez (Trek – Sekafredo) – + 4’04”

10. Alejandro Valverde (Movistar) – + 9’06”.