Maggio 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Brasile è scioccato dall’uccisione di operatori umanitari a Gaza

Il Brasile è scioccato dall’uccisione di operatori umanitari a Gaza

In una nota ufficiale, la Farnesina “esprime inoltre il suo rammarico per l'uccisione di civili e operatori sanitari palestinesi e per i danni derivanti dall'azione militare delle ultime settimane, che ha portato alla distruzione dell'ospedale Al-Shifa, dove erano ospitati aiuti medici è stato fornito ai residenti della Striscia di Gaza”. Gaza è necessaria.

Esprimendo la sua solidarietà al popolo palestinese e agli altri paesi di origine delle vittime (Australia, Regno Unito, Stati Uniti, Canada e Polonia), e soprattutto alle loro famiglie, il Brasile deplora l'uccisione di oltre 200 operatori umanitari a Gaza. scadenza ottobre 2023.

Sottolinea che questo numero è il più grande nella storia delle Nazioni Unite e “rappresenta, in meno di sei mesi di conflitto, quasi tre volte più vittime tra gli operatori umanitari di quelle registrate in ogni singolo conflitto, in un periodo di un anno.” ano.”

L'Autorità Esecutiva brasiliana afferma il suo rifiuto categorico di qualsiasi azione militare contro obiettivi civili, soprattutto quelle legate alla fornitura di aiuti umanitari e assistenza medica.

Sottolinea inoltre l’importanza di aderire alla richiesta di cessate il fuoco immediato contenuta nella risoluzione 2728 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, approvata il 25 marzo.

Ricorda il carattere obbligatorio delle misure precauzionali emesse dalla Corte internazionale di giustizia il 26 gennaio e prorogate il 28 marzo nel quadro dell'operazione avviata contro Israele, sulla base della Convenzione per la repressione e la punizione del crimine di genocidio.

Oltre 32mila morti e 70mila feriti è il primo bilancio dell'operazione militare lanciata dalle forze sioniste via terra, aria e mare contro Gaza dallo scorso 7 ottobre, quando l'ala militare del Movimento di Resistenza Islamica (Hamas) lanciò un'operazione contro le forze di occupazione israeliane. L'occupazione dura da più di 70 anni.

READ  La "zuppa di Gomo" di Haiti è un piatto storico dal sapore di libertà

ro/ocs