Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il candidato alla Carta storica ha aperto lo spazio al dialogo in Colombia

Nel comune di Neiva, dipartimento di Huila, è stata aperta “Petro ti ascolta”, nome dell’iniziativa attraverso la quale verranno indirizzate le preoccupazioni di leader sociali, donne e giovani per contestualizzare ogni territorio e rafforzare il loro programma di governo.

La prima è stata la “bella vita” nelle sue previsioni di cambiamento in Colombia, vincendo le elezioni presidenziali il 29 maggio.

Lo scopo di questi incontri è discutere e ascoltare i diversi settori di cittadini e conoscere direttamente i bisogni e le preoccupazioni delle aree in cui vivono.

L’agenda storica della Carta di oggi prevedeva l’adesione alla Green Alliance e il sostegno dei rappresentanti eletti dei Peace Seats (Vittimes of Armed Conflict Seats al Congresso) per nominare Gustavo Petro e Francia Marquez.

Petro ha sottolineato questa mattina che la Carta ha svolto un compito essenziale e lodevole, che è stata la massiccia vittoria elettorale alle elezioni legislative del 13 marzo, che “non ha confronti storici da parte dei miei ospiti progressisti, ma – ha sottolineato – dovrebbe darmi di più un salto”.

“Abbiamo raggiunto sei milioni di voti, abbiamo raggiunto il 47 per cento dei voti totali nelle consultazioni (tra i partiti), che è il vero grande sondaggio che include 12 milioni di elettori”, ha sottolineato.

Questo compito deve essere ampliato, ha espresso Pietro, che ha convocato tutte le forze sociali e i cittadini in generale, che sono legate al desiderio di fare della pace una realtà in Colombia, e al desiderio di costruire una vera convivenza duratura, un’era di pace, che costituirebbe la base per un riavvicinamento ben oltre la Charter Historic.

Il candidato alla presidenza ha evidenziato la convergenza di “maggioranze indubbiamente nazionali per costruire il futuro governo popolare” in Colombia.

READ  Parliamo dei videogiocatori che hanno tutte le informazioni aggiornate sui videogiochi

Nelle elezioni presidenziali previste per il 29 maggio, gli elettori sceglieranno il Presidente e il Vicepresidente per il triennio 2022-2026.

La formula vincente deve ricevere la metà più uno del totale dei voti validi, altrimenti il ​​19 giugno si terrà un secondo turno tra i candidati più votati e il vincitore sarà giudicato per un periodo di quattro anni. senza diritto. per la rielezione.

Al momento, tutti i sondaggi indicano che lo storico patto a doppio taglio è il favorito per vincere queste elezioni.

jha / otf