Ottobre 26, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il CNE venezuelano conferma la partecipazione di osservatori internazionali a una simulazione elettorale | Notizia

Il presidente del Consiglio nazionale elettorale (CNE), Pedro Calzadela, ha dichiarato giovedì che la simulazione elettorale che si svolgerà domenica prossima coinvolgerà osservatori internazionali e allo stesso tempo raggiungerà il 90% in termini di dispiegamento e ricezione di materiali e apparecchiature in 446 seggi elettorali accreditati.

Leggi anche:

Inizia la campagna pre-elettorale in Venezuela verso le elezioni del 21 novembre

Calzadella ha spiegato che gli organismi e le organizzazioni internazionali che parteciperanno alla simulazione sono il Consiglio latinoamericano degli esperti elettorali (CEELA) e la spedizione del Carter Center, che hanno valutato la possibilità di schierare una missione nella vera operazione del 21 novembre.

Il capo del Consiglio elettorale nazionale ha invitato i residenti a partecipare alle esercitazioni che si svolgeranno dalle 7:00 alle 16:00 (ora locale), oltre a gestire 1.336 seggi elettorali convenzionati con 446 seggi elettorali in 333 comuni. da 24 stati del paese; Oltre a 3.232 funzionari che pagano le tasse per questo processo; Un’introduzione che faciliterà la sperimentazione delle varie fasi del sistema di voto automatizzato, nonché la durata del volo attraverso il ferro di cavallo elettorale e la trasmissione dei dati, altre due importanti fasi del processo elettorale.



Quindi, ha indicato quanto sia importante la partecipazione dei cittadini, poiché gli elettori saranno in grado di conoscere il processo e le componenti del sistema di voto e la presentazione elettorale; Allo stesso tempo, la simulazione consentirà alle organizzazioni con finalità politiche di testare i propri sistemi operativi.

READ  L'Onu crea fondi per l'Afghanistan per mancanza di liquidità - Prensa Latina

Un’altra componente importante sarà il rigoroso rispetto dei protocolli di sicurezza vitali per prevenire il Covid-19, come la disinfezione dei seggi elettorali prima e dopo l’allenamento, la distanza tra gli elettori, l’uso di mascherine e l’alcol che sarà su di essi. fornito dal Collegio Elettorale.



Per quanto riguarda la simulazione, Calzadela ha osservato che gli stati di Anzoategui, il Distretto metropolitano, La Guaira, Miranda, Nueva Esparta e Yaracuy, agiranno da pilota, in modo che gli elettori esercitino il voto seguendo ogni fase del processo di discorso, regolato da il ferro di cavallo elettorale a quattro seggi composto da definizione e votazione Il libro di archiviazione e votazione.

Nel frattempo, nei restanti stati, il processo consisterà in tre stazioni di convalida, votazione e conservazione.

Il Consiglio elettorale nazionale ha completato il 79% delle attività del programma elettorale per le elezioni regionali e comunali del 2021, di cui “stiamo lavorando intensamente per condurre quelle elezioni il 21 novembre in modo impeccabile”, ha affermato Calzadela.