Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Comune assegna 83.000 euro per lo spazio culturale di Las Médulas e 100.000 per il Castello di Ponferrada

Paraje de Las Médulas, nella provincia di León.

Las Médulas è stata dichiarata Monumento Storico Artistico nel 1931, adeguando tale dichiarazione alla normativa vigente nel 1998 e ampliando poi l’area protetta nel 2007.

Il Consiglio di amministrazione del Ministero della Cultura e del Turismo ha autorizzato l’assegnazione di un contributo di 83.000 euro alla Fondazione Las Medola per lo sviluppo delle antichità, la ricerca, la protezione e lo studio delle facciate dello sfruttamento dell’antica miniera e dell’area archeologica siti che sta realizzando. Nello spazio culturale di Las Médulas, nonché azioni per la diffusione, la diffusione e l’internazionalizzazione dei suoi valori universali.

luogo strada

Las Médulas è stata dichiarata Monumento Storico Artistico nel 1931, per adeguare questo bando alla normativa vigente nel 1998 e successivamente per ampliare l’area protetta nel 2007. Lo sviluppo economico dell’area archeologica di Las Médulas e dei suoi dintorni è strettamente legato alla sua considerazione come paesaggio culturale, da qui la sua inclusione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, nonché la sua proclamazione come spazio culturale nel 2010, dal Consiglio Militare di Castiglia e Leon.

La Fondazione Las Médulas cerca di promuovere e consolidare la valutazione scientifica e il patrimonio autentico di Las Médulas come un vero paesaggio culturale. La promozione di questo concetto è necessaria per la tutela del territorio e per la sua promozione, diffusione e corretto utilizzo come risorsa sostenibile a lungo termine che da esso dipende. Allo stesso modo, sulla base di quanto contenuto nel Piano di Convenienza e Usi di Las Medolas e nel Piano Regolatore per il Distretto Archeologico di Las Medolas, sono stati individuati due piani correlati: il Piano di Conservazione del Patrimonio Archeologico e il Piano di Pubblicazione. In questo modo, contribuirà al rafforzamento del patrimonio culturale in questo campo, come pilastro e motore per uno sviluppo sociale ed economico sostenibile, e per promuovere la creazione di posti di lavoro nelle aree rurali degradate.

Piano Midolas 2020

Allo stesso modo, svolge le sue attività nell’ambito di un progetto pubblico denominato Plan “Médulas 2020”, con l’obiettivo principale di creare e standardizzare la pianificazione in termini di ricerca, diffusione e conservazione del patrimonio di Las Médulas. Questo vuole diventare un modello di riferimento di primo piano nella valorizzazione di sistemi patrimoniali vasti e complessi, e allo stesso tempo può servire da esempio in termini di gestione dello spazio culturale, evidenziando il valore economico del patrimonio e la sua rilevanza per il sviluppo economico degli spazi rurali e periferici. In tal senso, il progetto sviluppato dalla Fondazione comprende anche una serie di procedure volte a condurre diagnosi accurate, documentazione e studi che consentano l’attuazione di misure preventive di conservazione, in accordo con le proposte del Ministero che lo riguardano come intervento. Lo standard, insieme ad altri standard relativi alla sostenibilità nella gestione del patrimonio.

Spazio culturale Las Medolas

L’importanza scientifica e patrimoniale di Las Médulas come spettacolo culturale va oltre i sorprendenti resti dell’attività mineraria romana. Per questo motivo si intende che le azioni sostenute favoriscano la comprensione dei siti e delle risorse archeologiche che compongono l’identità dello spazio culturale di Las Medola, tenendo conto dell’unicità di ciascuno. In questo modo, viene favorita anche la loro visita in condizioni adeguate di qualità e sicurezza, insieme ad una serie di benefici per lo sviluppo economico e la sostenibilità della regione, come una migliore e più organizzata diffusione e rafforzamento delle infrastrutture disponibili, aumentando il turismo in tutta la Regione; promozione del turismo non stagionale nella regione (relativo alla promozione e alla formazione in vari settori sociali, e non solo quelli legati al turismo); Formazione degli agenti locali (miglioramento delle visite e conseguente aumento e qualità dei servizi locali); Promuovere la considerazione dello spazio culturale di Las Médulas (e del paesaggio culturale in generale) come risorsa sostenibile, non rinnovabile (con conseguente utilità in azioni volte alla sua protezione e conservazione), e la diffusione dello spazio culturale di Las Médulas attraverso i nuovi canali social.

castello del tempio

La fortezza “Tempio” è stata dichiarata Monumento Storico-Arte nel 1924, tenendo conto dei beni di importanza culturale, si trova sul Camino de Santiago Francis.

Allo stato attuale, è necessario promuovere strategie innovative in questa caratteristica che permettano di raggiungere diversi obiettivi: migliorare l’accessibilità, compreso un progetto globale di segnaletica e migliorare l’accesso motorio, sensoriale e cognitivo, nonché risorse innovative per l’appropriata diffusione di informazioni che favoriscano la conoscenza e la valorizzazione della fortezza; Integrare l’uso delle tecnologie, la digitalizzazione e la conoscenza dell’origine e delle sue risorse nel progetto Segnali, Innovazione e Interpretazione, al fine di consentirne la comprensione e l’interpretazione, attraverso la creazione e produzione di supporti e contenuti, sia in forma fisica che digitale.

Il progetto

Allo stesso modo, mira a fornire alla Cittadella un progetto esemplare e trasferibile in termini di gestione e interpretazione del patrimonio, che promuove il riconoscimento del valore che il patrimonio culturale rappresenta per la comunità e include contenuti diversi incentrati su diverse fasce di età e corsi scolastici. Ed infine, ad integrare nel suddetto progetto, il consolidamento dei siti archeologici e dei relativi materiali rinvenuti durante gli scavi effettuati nel castello, la conservazione del suo patrimonio culturale e la promozione della sua conservazione, ricerca e arricchimento. Pertanto, l’obiettivo è quello di ottenere un’interpretazione adeguata dei risultati e di contestualizzarli.

Per tale motivo tutte quelle spese necessarie alla realizzazione del progetto di segnaletica integrata, innovazione e interpretazione del castello “Tempio”, comprese quelle relative all’appalto per la progettazione e realizzazione della segnaletica integrata, fisica, virtuale, di orientamento, didattica e interpretativa , sia sul perimetro del centro informazioni della banca che all’interno del complesso, saranno sostenuti di natura istruttiva, didattica ed esplicativa, circa il castello e le risorse che lo circondano.

Aumento dei visitatori

I vari interventi architettonici e archeologici realizzati in questa proprietà comunale, nonché l’avvio di progetti culturali già inglobati, la creazione e l’ampliamento di percorsi escursionistici per il castello, la progressiva apertura al pubblico di nuove strutture, l’aumento del numero di visitatori ha portato a più di 130.000 visitatori all’anno, insieme all’attività culturale L’intensa e regolare celebrazione di eventi musicali, teatrali e didattici, al rafforzamento del castello come punto di riferimento nella gestione e nella buona pratica in materia di patrimonio. Tutto questo processo, a parte la riabilitazione e il miglioramento della proprietà, ha portato ad un rinnovamento urbano e funzionale nell’ambiente e, in modo unico, sulla strada del Cammino Francese di Santiago che attraversa il centro storico, dando origine a un positivo impatto sugli indicatori culturali, turistici ed economici della città e del resto della comunità.

READ  Shawn Layden di PlayStation rivela perché ha lasciato Sony