Ottobre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il deficit commerciale degli Stati Uniti si è ampliato a novembre a causa dell’aumento delle importazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2022 – 14:58

Washington, 6 gennaio (EFE). Il deficit degli Stati Uniti nel commercio estero di beni e servizi è aumentato del 19,4% a novembre rispetto al mese precedente e si è attestato a $ 80,2 miliardi, sostenuto da una ripresa delle importazioni presso l’Ufficio di analisi economica del paese. (BEA) ha riferito giovedì.

Pertanto, il disavanzo ha ripreso vigore a novembre nella bilancia commerciale degli Stati Uniti dopo l’eccezione di ottobre, quando è sceso per la prima volta da luglio.

Il valore delle esportazioni statunitensi nel penultimo mese del 2021 è aumentato dello 0,2% a 224,2 miliardi di dollari; Mentre le importazioni sono cresciute del 4,6% fino a raggiungere i 304.400 milioni di dollari.

Dopo aver registrato un deficit di 67,2 miliardi di dollari a ottobre, gli analisti si aspettavano un saldo negativo di circa 77 miliardi di dollari a novembre.

A novembre, il deficit commerciale politicamente sensibile degli Stati Uniti con la Cina è aumentato di appena 100 milioni di dollari, raggiungendo i 28,4 miliardi di dollari.

Nei primi undici mesi del 2021 il deficit Usa è cresciuto del 28,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Per settori, le vendite di macchinari industriali degli Stati Uniti al resto del mondo sono diminuite di 400 milioni; Le apparecchiature per le telecomunicazioni sono diminuite di 300 milioni e gli aerei civili di 200 milioni.

Anche le vendite di oro non in contanti sono diminuite (1,4 miliardi in meno), mentre le vendite di petrolio sono aumentate di 400 milioni di dollari.

READ  Il Brasile alza le sue previsioni di inflazione per il 2022 al 6,59% e al 3,75% per il 2023 - America

Uno degli aspetti più interessanti del rapporto di novembre è stato il rimbalzo della spesa turistica e dei viaggi internazionali negli Stati Uniti, che è aumentato di 2.200 milioni, in concomitanza con la revoca delle restrizioni al turismo internazionale da parte del governo Joe Biden.

In termini di importazioni, gli Stati Uniti hanno acquistato più componenti per auto dal resto del mondo a novembre (1,2 miliardi di dollari su ottobre), petrolio (1,3 miliardi di dollari) e più giocattoli, giochi e articoli sportivi (600 milioni di dollari). , tra l’altro.

Nel penultimo mese del 2021, la principale economia mondiale ha venduto più di quanto acquistato in Sud e Centro America ($ 4,5 miliardi di surplus), Hong Kong ($ 1,6 miliardi), Regno Unito ($ 500 milioni) e Singapore ($ 300 milioni). milioni).

Al contrario, ha acquistato più di quanto venduto, oltre alla suddetta Cina, all’Unione Europea (19.400 milioni di dollari di deficit commerciale), Messico (11.000 milioni), Canada (5.400 milioni), Taiwan (4000 milioni) e Giappone . (3600 milioni).

Gli Stati Uniti continuano ad aumentare il proprio deficit commerciale in un contesto di inflazione molto alta, che a novembre ha raggiunto il 6,8% su base annua, il numero più alto del Paese in quasi 40 anni.

I verbali dell’ultimo incontro della Federal Reserve statunitense, pubblicati questo mercoledì, indicano che i suoi massimi funzionari vedono una “giustificazione” per spingere i tassi di interesse – attualmente tra lo 0% e lo 0,25% – a causa dell’aumento dell’inflazione.

Dopo una riunione di due giorni dei governatori delle banche centrali statunitensi conclusasi il 15 dicembre, la Federal Reserve ha lasciato i tassi di interesse nell’intervallo 0%-0,25% per il momento invariati.

READ  Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti cadono in un mercato del lavoro teso Secondo Reuters

Tuttavia, l’agenzia ha accelerato la riduzione del programma di acquisto di obbligazioni, che è uno degli stimoli monetari lanciati di fronte alla crisi causata dal virus Corona, e ha annunciato che prevede di eliminarlo completamente nel marzo di quest’anno. EF

arco / ss / pddp

© EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di EFE SA, è espressamente vietata.