Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il dittatore Daniel Ortega ha tenuto un incontro con suo fratello Humberto, critico del regime nicaraguense

Il dittatore nicaraguense, Daniel Ortega, ha incontrato suo fratello, l’ex capo dell’esercito, Humberto Ortega, con il quale non ha avuto contatti

Daniel Ortega ha incontrato suo fratello, Humberto Ortega, l’ex capo dell’esercito nicaraguense, era un critico del dittatore nicaraguense e non aveva contatti con lui. L’incontro tra i due è avvenuto alla fine di dicembre, secondo il giornalista Emiliano Camorro.

La fonte ha detto che l’incontro tra i due aerei Ortigas è avvenuto alla fine di dicembre. Una fonte conferma la presenza dell’ex comandante dell’esercito Collegare la comunità internazionale in modo che il presidente apra un dialogo cercando di risolvere la crisi nel PaeseChamorro ha scritto sul suo account Twitter.

In molte occasioni, Humberto Ortega è stato un convinto oppositore del regime guidato da suo fratello. Nel febbraio 2022 lo ha criticato per aver imprigionato il guerriero storico Hugo Torres, morto durante la custodia della polizia per una “malattia” non specificata.

L’ex capo dell’esercito ha ricordato che suo fratello, detenuto dal 1967 per rapina in banca a Managua, fu rilasciato il 27 dicembre 1974 “dai commandos urbani di Juan José Quesada (…), guidati da una delle tre divisioni di Hugo Torres “.

Umberto Ortega

Dopo la morte di Torres, il generale in pensione ha confermato di essere morto coerentemente con il giuramento dell’eroe nicaraguense Augusto C. Sandino, Difendere il “fitness nazionale”E ha chiesto che il suo destino porti a una soluzione alla crisi politica che il Paese centroamericano sta attraversando dall’aprile 2018.

Ha chiesto che “oggi, questo sfortunato e doloroso risultato di un compagno di lotta, che presta continuamente questo giuramento fino alla fine, dovrebbe contribuire alla risoluzione della crisi politica che affligge il nostro Paese”. A suo avviso, il Nicaragua “richiede urgentemente un clima di riconciliazione, che si traduca nel rilascio dei prigionieri politici, attraverso uno qualsiasi degli strumenti legali richiesti”.

READ  Bollettino Covid-19 (II)

Nel luglio 2021, il fratello di Daniel Ortega si è fatto avanti Che coloro che sono stati detenuti dal regime nicaraguense siano rilasciati con una “amnistia” o “amnistia”.

“Credo che questi arresti che sono ancora in corso, immediatamente, se vogliamo contribuire alla pace, debbano essere rilasciati attraverso un provvedimento politico nelle mani del presidente (Daniel Ortega)”, ha detto. Humberto Ortega, ex comandante e fondatore dell’Esercito Popolare Sandinista.

I leader sandinisti Victor Tirado López, Humberto Ortega e Daniel Ortega, il 20 luglio a Managua, 41 anni fa.  (L'immagine è tratta dal libro The Epic of Rebellion)
I leader sandinisti Victor Tirado López, Humberto Ortega e Daniel Ortega, il 20 luglio a Managua, 41 anni fa. (L’immagine è tratta dal libro The Epic of Rebellion)

aggiunto: Ciò contribuirebbe a creare le condizioni in cui la comunità internazionale possa vedere che i progressi vanno nella giusta direzione.. La prima: la liberazione dei detenuti, o per amnistia o per grazia. “Questo sarà un grande messaggio da tenere in considerazione per la comunità internazionale”, ha detto nel breve video che ha pubblicato. Cnn.

Il Nicaragua sta vivendo una crisi politica acuta dalla ribellione dell’aprile 2018, quando una repressione della polizia e dei paramilitari sui manifestanti ha ucciso 355 persone, ferito più di 2.000, arrestato 1.600 e quasi 100.000 esuli e rifugiati, secondo l’Organizzazione degli Stati americani. Commissione per i diritti umani (CIDH). Il governo ammette che solo 200 persone sono state uccise e attribuisce la rivoluzione a un “golpe fallito”.

Continuare a leggere: