Maggio 21, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il fiume cileno, che ha cessato di raggiungere il mare

Il fiume cileno, che ha cessato di raggiungere il mare

È uno dei maggiori fornitori di acqua per il consumo umano e l’agricoltura nell’area metropolitana, dove si trova questa metropoli.

Uno dei motivi di questa situazione è la cosiddetta “mega-siccità”, in cui si registra assenza prolungata o scarsissima pioggia in tutta la regione centrale del Cile, da Coquimbo all’Araucanía, iniziata nel 2010 e tuttora in corso.

Ciò si traduce nell’esaurimento del letto del fiume per gli affluenti che scendono dalla catena montuosa delle Ande verso l’Oceano Pacifico.

12 anni fa il fiume Maipo registrava un torrente di 101 metri cubi d’acqua al secondo circa 20 chilometri prima di raggiungere un impianto di depurazione, e ora è sceso a 1,8.

Il canale indebolito ha interessato anche la zona umida di Santo Domingo, situata alla foce del mare, la cui superficie d’acqua si era ridotta da 80 a 16 ettari.

A queste condizioni si aggiungono le onde estreme delle ultime settimane, che hanno formato un rialzo sabbioso impossibile da superare per la debole corrente, il cui corso termina nella località nota come Llo-Lleo, a quattro chilometri da terra.

Come se mancasse qualcosa, il governatore di Valparaiso, Rodrigo Mundaka, ha controllato la costruzione senza il permesso richiesto per un muro che impedisce il flusso di liquidi.

Anahi Ocampo, accademico dell’Università del Cile, ha sottolineato che questo fenomeno è stato notato da tempo dagli esperti e ha invitato a riflettere su come affrontare e risolvere questa emergenza.

lam / macchina / eam

READ  Notizie dalla Spagna oggi, lunedì 11 aprile 2022