domenica, Giugno 16, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Il ghiacciaio Thwaites in Antartide ha prodotto un iceberg di 400 chilometri quadrati

Si trova nell’Antartide occidentale Ghiacciaio Thwaites (dal nome del geologo che per primo lo studiò) fu ribattezzato “Il ghiacciaio alla fine del mondo” A causa dell’elevato rischio di un suo collasso, che potrebbe distruggere la calotta glaciale dell’Antartide occidentale, Che a sua volta può generare
Un devastante innalzamento del livello del mare
secondo indagine Dalla Pennsylvania State University.

Secondo la ricerca, Gli scienziati stimano che questo famoso ghiacciaio si stia sciogliendo più velocemente di quanto si pensasse in precedenza.

Gli scienziati temono che, se alla fine crollasse, Il livello del mare aumenta drammaticamente di diversi metri.

Lo scioglimento dei ghiacciai rappresenta già il 10% dell’innalzamento globale del livello del mare. Ma si stima che, una volta crollato, potrebbe provocare un’impennata di 65 cm nel livello del mare globale nell’arco di pochi anni.

In confronto, il livello globale del mare è aumentato tra… 21 e 24 centimetri dal 1880, Quindi un improvviso innalzamento del livello del mare potrebbe essere particolarmente disastroso per le città costiere e basse Come New York, Miami e Shanghai. e Mumbai, costringendo alcuni residenti a spostarsi nell’entroterra.

Il ghiacciaio è il più vasto del mondo e il più vulnerabile dell’Antartide. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il terreno degrada verso il basso, consentendo alle calde acque oceaniche di eroderlo facilmente nel tempo.

Ora, Gli scienziati hanno avvertito che un blocco di 400 chilometri quadrati, grande quanto Santiago, si è staccato. Generando un enorme iceberg.

Immagine satellitare del ghiacciaio. In rosso, il pezzo gigante che si è rotto.

Gli scienziati hanno scoperto in precedenza Il ghiacciaio iniziò a ritirarsi rapidamente negli anni ’40. Forse a causa del forte fenomeno El Niño, Da allora il ghiacciaio non è più riuscito a riprendersiForse a causa del crescente impatto del cambiamento climatico causato dall’uomo.

Secondo questo nuovo rapporto, i ghiacciai del mondo sono più vulnerabili al riscaldamento delle acque oceaniche di quanto pensassero gli scienziati Stare Pubblicato lunedì in Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze (PNAS).

I ricercatori hanno esaminato il ghiacciaio attraverso i dati radar provenienti dallo spazio e Hanno scoperto che l’acqua calda e salata scorreva sotto il ghiacciaio causando un “potente scioglimento”.

Mentre il ghiacciaio sale e scende nell’oceano, La profondità dell’acqua calda arriva fino a 6 chilometri al di sotto, il che potrebbe aumentare l’area in cui il ghiacciaio si scioglie. Secondo lo studio, queste nuove prove lo suggeriscono Il livello del mare potrebbe raggiungere livelli catastrofici entro 10-20 anni. “Al momento, non disponiamo di informazioni sufficienti per dire in un modo o nell’altro quanto tempo rimane prima che la perdita di acqua nell’oceano diventi irreversibile”, ha affermato la dott.ssa Christine Dow, autrice dello studio e professoressa presso la School of the Environment dell’Università di Waterloo. Nella situazione attuale.

attualmente, Il fiume Thwaites attualmente contribuisce per il 4% all’innalzamento globale del livello del mare. Gli scienziati sanno che a partire dagli anni ’70 il suo scioglimento ha subito un’accelerazione, ma anche prima di questo studio non erano stati in grado di determinare quando fosse iniziato il suo ritiro sotto forma di ghiacciaio..

“È significativo che El Niño sia durato solo pochi anni, ma i due ghiacciai, Thwaites e Pine Island, sono ancora in significativa ritirata. “Una volta che il sistema diventa sbilanciato, l’inversione continua”. sottolinea Julia Wilner, professoressa associata di geologia all’Università di Houston e ricercatrice principale statunitense del progetto internazionale Thwaites Offshore Research (THOR) di cui fanno parte gli autori dello studio.

READ  Cosmo. Un'incredibile immagine di galassie e un raro fenomeno catturato dal telescopio Hubble
Nevio Buratti
Nevio Buratti
"Evangelista di zombie dilettante. Creatore incurabile. Orgoglioso pioniere di Twitter. Appassionato di cibo. Internetaholic. Hardcore introverso."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles