Dicembre 2, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il governo degli Stati Uniti chiede un nuovo ritardo del 5G per studiare l’interferenza con gli aerei

Il presidente della Federal Aviation Administration Steve Dixon effettua un controllo iniziale prima del decollo da Boeing Field il 30 settembre 2020 a Seattle, Washington afp_tickers

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 gennaio 2022 – 19:07

(AFP)

Le autorità statunitensi hanno chiesto agli operatori di telecomunicazioni AT&T e Verizon di ritardare il lancio della rete 5G a lungo ritardato fino a due settimane, nell’incertezza sulla potenziale interferenza con le apparecchiature vitali per la sicurezza aerea.

La messa in servizio della tecnologia a banda larga mobile ad alta velocità, inizialmente prevista per il 5 dicembre e originariamente prevista per il 5 gennaio, è già stata rinviata. Ma i produttori di aerei europei Airbus e Boeing statunitense hanno recentemente espresso “preoccupazione” per la possibilità che le reti 5G interferiscano con i radioaltimetri, i dispositivi utilizzati dagli aerei per misurare l’altitudine.

Il segretario ai trasporti degli Stati Uniti Pete Buttigieg e il presidente della Federal Aviation Administration Steve Dixon hanno presentato la loro richiesta in una lettera inviata venerdì ad AT&T e Verizon, due dei maggiori operatori di telecomunicazioni del paese.

Nella lettera ufficiale, chiedevano alle società di “continuare a interrompere temporaneamente la fornitura del servizio di banda commerciale”, “la larghezza di banda utilizzata per la rete 5G”, per un ulteriore breve periodo non superiore a due settimane dopo la data di rilascio. Attualmente previsto per il 5 gennaio. “

Hanno anche sottolineato che il servizio potrebbe iniziare “come previsto a gennaio, con alcune eccezioni intorno agli aeroporti prioritari” e volevano “trovare una soluzione che garantisse che la banda C 5G possa coesistere e volare ‘in sicurezza’ negli Stati Uniti”.

“Abbiamo ricevuto la lettera dal governo poco dopo le 18:00 di Capodanno. Stiamo verificando”, ha detto ad AFP il portavoce di Verizon Rich Young in una e-mail.

AT&T ha anche indicato di aver ricevuto la lettera e che la sta esaminando.

Lo scorso febbraio, Verizon e AT&T hanno ricevuto il permesso di iniziare a utilizzare le bande di frequenza da 3,7 a 3,8 GHz il 5 dicembre, dopo aver ottenuto licenze per decine di miliardi di dollari. Ma dopo che sono state rivelate le preoccupazioni di Airbus e Boeing sulle potenziali interferenze, la data di lancio è stata posticipata a gennaio.

La Federal Aviation Administration ha richiesto maggiori informazioni sugli strumenti e ha emanato direttive che limitano l’uso degli altimetri in determinate situazioni, sollevando preoccupazioni per le compagnie aeree sui potenziali costi.

Quando Verizon e AT&T hanno scritto alle autorità federali a novembre per confermare la loro intenzione di iniziare a implementare il 5G a gennaio, hanno affermato che avrebbero preso ulteriori precauzioni oltre a quelle richieste dalla legge statunitense fino a luglio 2022, mentre la FAA completa le sue indagini.

Il conflitto tra le reti 5G e le apparecchiature aeronautiche ha spinto le autorità francesi a raccomandare a febbraio ai passeggeri di spegnere i telefoni cellulari con la tecnologia sugli aerei.

READ  Tendenze del mercato, dimensioni, crescita e prospettive future delle apparecchiature di illuminazione a LED per esterni fino al 2031 - Sportlepsia