Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il governo italiano finanzia un mausoleo fascista nel cimitero di Palma

Il Ambasciata d’Italia Paga 449,11 euro all’anno da fare Istituto municipale finale (EFM) di Palma per mantenere il Cimitero Fascista costruito negli anni Trenta. “Martiri”.

Sebbene alcune fonti affermino che a Maiorca siano morti 66 italiani Guerra civile spagnolaDocumenti che accompagnano l’ultima ricevuta dei dati EFM 18 persone Numero di persone sepolte, 17 di loro furono sepolte tra il 1937 e il 1940. L’altra sepoltura risale al maggio 1962, secondo il fascicolo ufficiale.

Il memoriale finale è incluso nel censimento degli elementi contrari al memoriale democratico, che richiede il ritiro del Llei de Memòria Democratica de Baleares. Il Vice Presidente del GovSotto la verga del giudice Yllanschiese il rappresentante Governo, Aina Calvo, di espletare dinanzi all’Ambasciata d’Italia un procedimento per esigere l’osservanza del regolamento. Non per niente ci si aspetta che vi sia incluso anche il Samadhi Censimento statale degli elementi contrari alla memoria democratica Dopo il recente passaggio dello State Democratic Memorial Act.
Portato da Roma

Di stile classico e di forma colonnare (l’altezza visibile dall’esterno della tomba), il mausoleo è ornato da una grande aquila di bronzo. È stato progettato in Italia Mussolini Da lì è stato trasferito a Maiorca sotto la supervisione di un ingegnere.

“È un elemento che compare nel censimento Simbolismo fascista Palma. Non siamo contrari alla sepoltura dei caduti in guerra, ma in questo caso si trattava di un simbolo dai chiari connotati fascisti, incoronato da un anziano. Aquila di bronzo. “Spero che il governo italiano, che fino ad oggi ha pagato le quote, rimuova la statua di bronzo e faccia il necessario”, ha detto il segretario autonomo del Memoriale Democratico. Gesù è la giuria.

READ  Il Cavaliere: Berlusconi, ultimo garante della stabilità politica in Italia

Ta021222001-26.jpg

Dalla sua costruzione negli anni ’30, alcune fonti indicano che era comune per le autorità italiane rilasciarlo. Un omaggio ai loro morti Come si fa nel cimitero di Palma, i cimiteri municipali di Minorca. È il 4 novembre Giornata Nazionale della Solidarietà delle Forze Armate in Italia. La celebrazione commemora la vittoria italiana nella prima guerra mondiale del 1919 e il compimento del processo risorgimentale.

Un’alleanza tra i ribelli e la parte nazionale forze assiali vs Repubblica spagnola Ciò è particolarmente importante nelle Isole Baleari a causa della posizione geostrategica delle isole.
Il Bombardamenti di civili a Barcellona Progettato ed eseguito da Il trasporto aereo di Mussolini è sulle isole. L’Italia fascista costruì tombe monumentali nei cimiteri di Palma e Ciudadella per seppellire i propri “martiri”. La maggior parte degli equipaggi degli aerei abbattuti dai media antiaerei repubblicani erano dietro a questi bombardamenti contro i cittadini della Catalogna.

Mussolini manda il conte Rossi alle Baleari nel film con diversi falangisti.

Cimitero città ne è una prova grafica Collaborazione fra franchismo e fascismo Italiano. Partecipare non è un caso La via dei martiri Dalla tomba vediamo il monumento ai caduti italiani e la tomba stessa separati da pochi metri. Aeronautica SpagnolaFondata nel 1960. La via che separa i due cimiteri si chiama Via Crucis. Il mausoleo fu opera dell’architetto italiano Ugo Guenari e provenne direttamente dall’Italia di Mussolini con il coordinamento dell’ingegnere Riccardo Sorgi.

Il boia di Mussolini durante la guerra civile nelle isole (eccetto Minorca, che rimase nelle mani della Repubblica) era conosciuto con il soprannome di Argonovalo Ponacorsi. Conte Rossi Ed era considerato uno dei più grandi oppressori dell’epoca.