Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il governo palestinese condanna il rifiuto di Israele di negoziare la pace

Ramallah: Il governo palestinese ha denunciato oggi il rifiuto di Israele di tornare al tavolo dei negoziati per cercare una soluzione al conflitto bilaterale sulla base degli standard internazionali.

Il Ministero degli Affari Esteri e degli Esteri ha dichiarato in una dichiarazione che Tel Aviv ha chiuso la porta a qualsiasi opportunità di incarnare uno stato palestinese con Gerusalemme Est come capitale e ai confini della guerra precedente al 1967.

Il Ministero degli Affari Esteri ha condannato i numerosi ordini emessi dalle autorità di quel Paese di confiscare e demolire case e strutture palestinesi nei territori occupati.

Ha anche respinto i piani per espandere gli insediamenti ebraici in Cisgiordania e Gerusalemme est. Il ministero ha avvertito dei crescenti attacchi dell’esercito israeliano e dei coloni contro la popolazione civile palestinese.

Il testo sottolineava che, alla luce di questa situazione, riteniamo il governo di Tel Aviv direttamente responsabile delle conseguenze di tali azioni.

Il ministero degli Affari esteri ha invitato la comunità internazionale a porre fine alla politica dei doppi standard e ad adottare le misure necessarie per attuare le risoluzioni relative alla questione del Consiglio di sicurezza dell’ONU prima che sia troppo tardi.PL)

READ  Il Cile tra due poli dopo il primo turno elettorale (+ video) ›Mondo › Granma