Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il James Webb Telescope è stato proposto come una svolta scientifica per il 2022

Dopo due decenni di lavoro, molteplici battute d’arresto e un costo di 8,9 miliardi di euro, il 25 dicembre 2021 il telescopio è decollato da Kourou nella Guyana francese a bordo di un razzo Ariane-5.

A luglio sono state pubblicate le prime immagini dell’universo, che mostrano nebulose, ammassi di galassie e l’analisi più accurata di un esopianeta raggiunta fino ad oggi, con alcune delle galassie riprese come le più distanti e le più antiche di sempre.

Il suo specchio di 6,5 m di diametro – rispetto ai 2,4 m del suo predecessore – è il più grande mai costruito per i viaggi spaziali e la sua antenna trasmette i dati alla Terra a 1,5 milioni di chilometri dalla sua posizione nel punto lagrangiano L2 del Sole e della Terra. il sistema.

Secondo la pubblicazione, James Webb offre una grande promessa scientifica, poiché il suo enorme specchio consentirà l’osservazione di eventi e oggetti a distanze sufficienti per rivelare l’universo quando aveva meno di un miliardo di anni.

Il suo potere di rilevamento consentirà ai ricercatori di studiare la formazione delle prime galassie apparse, in molte forme diverse, poco dopo la nascita dell’universo, nonché di svelare i misteri della formazione dei buchi neri o della nascita dei sistemi planetari.

Altri finalisti per la stima rivoluzionaria di quest’anno sulla rivista includono la scoperta di un megabatterio, circa 5.000 volte più grande di tutti gli altri batteri, lo sviluppo di una specie di riso perenne e nuove intuizioni su come la peste nera ha alterato i geni degli europei.

Un antico ecosistema ricostruito da DNA ambientale di 2 milioni di anni, conservato nel permafrost della Groenlandia, fa avanzare un vaccino contro il virus respiratorio sinciziale e il successo della missione DART della NASA.

READ  Annunciati due nuovi giochi gratuiti su Epic Games Store

L’elenco include anche l’approvazione della legislazione climatica di riferimento, il rapido sviluppo dell’intelligenza artificiale creativa e l’identificazione di un virus che può causare la sclerosi multipla.

rgh/lpn