Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il leader assoluto si dichiara estraneo alla polarizzazione in Perù

LIMA, 6 sett (Prensa Latina) Oggi il leader Antoro Humala si è dichiarato ignaro della polarizzazione in Perù e ha annunciato che avrebbe iscritto il suo gruppo nelle liste elettorali, pur mettendo in discussione il sistema politico e negando la validità dell’attuale costituzione.

In una conferenza con la stampa estera, il fratello dell’ex presidente Ollanta Humala ha considerato il conflitto tra il presidente Pedro Castillo ei suoi oppositori come parte di quello che ha definito il tormento dello stato creolo (elitario) che ha detto essere stato combattuto. Il paese dall’inizio della repubblica, 200 anni fa.

Ha aggiunto che dopo aver partecipato a due rivolte armate contro governi da lui definiti corrotti (2000 e 2005), accetta le regole dello “Stato corrotto” e raccoglierà firme per registrare per lui il suo partito e il suo fronte di vari settori. Una formalità paragonabile alla targa di un veicolo.

Alla domanda sulle sue aspirazioni a essere eletto presidente, ha detto “Farò tutto il possibile” per entrare nel governo e guidare il paese con una mentalità diversa.

Humala ha affermato che l’etnocrismo riunisce la confluenza della componente ibrida della popolazione, che è stata storicamente relegata e deve raggiungere lo status di parità con le altre componenti e l’eredità dell’eroe Andres Avellino Caceres.

Ha notato che Caceres ha guidato la resistenza all’occupazione cilena nella guerra del Pacifico con il sostegno dei contadini e ha attuato la prima riforma agraria in America Latina attraverso la distribuzione della terra.

L’ex ufficiale dell’esercito, rilasciato lo scorso 20 agosto dopo oltre 17 anni di carcere, ha detto di non credere allo scontro tra destra e sinistra, e ha affermato che la contraddizione fondamentale è tra il globale e il nazionale.

READ  Città del Messico senza alcun caso registrato di omicron

D’altra parte, ha annunciato che sabato prossimo si recherà nella città andina meridionale di Andahuailas, dove, nel nuovo anno 2005, ha guidato una rivolta contro il governo neoliberista di Alejandro Toledo, in cui quattro poliziotti e due di più di un centinaio hanno partecipato. Diplomati dell’esercito cresciuto.

Humala intende ricostruire quelle morti per mostrare che le vittime sono state uccise da cecchini militari su una collina alle loro spalle.

Il leader ha avuto contatti verbali con i giornalisti quando ha espresso le sue riserve sull’uguaglianza di genere e sulla diversità sessuale e quando ha dovuto spiegare che stava cercando l’uguaglianza sollevando la pretesa del meticcio peruviano e negando i legami con il fascismo.

Jha / la signora