venerdì, Giugno 21, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Il London Flamenco Festival è giunto alla sua ventesima edizione e sta consolidando il suo posto nel panorama culturale della città

Il London Flamenco Festival, che festeggia 20 anni di vita, lancia martedì la sua edizione 2024, orgoglioso di “far parte della scena culturale londinese”, afferma il suo direttore Miguel Marin.

L’evento, nato nel 2004 a Londra e giunto ormai alla diciannovesima edizione, non avendosi tenuto nel 2020 e nel 2021 a causa del coronavirus, sembra essersi definitivamente affermato nel panorama musicale cittadino.

“Il settore culturale professionale di Londra considera il flamenco come qualcosa di vicino a casa”, spiega Miguel Marin in un’intervista all’Agence France-Presse.

Per quasi due settimane, dal 4 al 15 giugno, una selezione dei migliori artisti di flamenco si esibirà sul palco del Sadler’s Wells Theatre e del Lillian Bayless Studio, dal chitarrista Vicente Amigo al cantante Israel Fernandez fino alle ballerine Eva Yerbabuena e Rocío Molina.

Questo evento nasce due decenni dopo la creazione della band londinese Peña Flamenca, nel 1984, che a sua volta compì quarant’anni, a testimonianza della forza che questo genere musicale sta guadagnando nel Regno Unito.

Pubblicità – Scorri per continuare


Il Festival del Flamenco di Londra nasce come replica del festival nato tre anni prima a New York, nel 2001, promosso anche da Miguel Marin.

“Il festival è nato con l’idea di fungere da finestra sull’attuale creatività flamenca, per vedere ciò che è più importante ogni anno nel programma di flamenco in Spagna”, spiega Marín.

L’evento serve a dare maggiore visibilità a un genere che sta guadagnando seguito, come testimonia il Flamenco Club di Londra, composto da 400 membri.

Pubblicità – Scorri per continuare


Marin aggiunge: “Il festival può avvicinare il pubblico ai grandi nomi del flamenco, così come agli artisti che vengono a Londra per la prima volta e presentarli qui”.

READ  Stranger Things Perché Doja Cat si è arrabbiata con Noah Schnapp? Il sole del Messico

Oltre al festival, che riunisce ogni anno grandi personalità, nel Regno Unito sono presenti una ventina di artisti di flamenco, con sede in questo paese, che si esibiscono abitualmente a Londra e in altre città.

“Ci sono fan a Londra che vanno agli spettacoli dei festival perché sanno cosa verrà rappresentato nel flamenco e lo esploreranno. Anche il pubblico maturo è curioso di vedere artisti che non ha mai visto prima”, spiega Marín.

Pubblicità – Scorri per continuare


Nelle diciotto edizioni precedenti, il numero di spettatori ha superato i 300.000, durante i 300 spettacoli organizzati dall’inizio del festival a Londra.

Secondo Marin, Londra, data la sua reputazione di capitale culturale, trasporta gli artisti che vengono al festival nel resto del mondo.

Il direttore del festival spiega che cantanti, musicisti e ballerini di flamenco “cercano recensioni importanti. Se i critici elogiano il loro spettacolo, questo li aiuta nella loro carriera internazionale. Il festival può contribuire alla loro carriera”.

Pubblicità – Scorri per continuare


In questa edizione l’evento presenta personalità della danza come Rocío Molina, Alfonso Losa, Patricia Guerrero, Eva Yepabuena, David Correa, Sara Jiménez e Florencia Oz.

A loro si uniscono cantanti come Israel Fernandez e María José Lergo e chitarristi come Vicente Amigo e Diego del Mourao.

Il Festival del Flamenco di Londra, realizzato in collaborazione con il Ministero della Cultura spagnolo, l’Istituto Cervantes e l’English Arts Council, tra gli altri, si concluderà con quattro spettacoli, dal 12 al 15 giugno, del Balletto Nazionale Spagnolo.

“Le persone che vengono agli spettacoli hanno già familiarità con il flamenco, perché dalla nascita del festival, la maggior parte degli artisti sono passati per Londra e possiamo dire che abbiamo già un pubblico di flamenco abbastanza esperto”, conclude Miguel Marín.

READ  Chi ha vinto il viaggio a Cuba al Grande Fratello

ppr/avl

Chiara Pisano
Chiara Pisano
"Drogato televisivo certificato. Ninja zombi esasperatamente umile. Sostenitore del caffè. Esperto del Web. Risolutore di problemi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles