giovedì, Giugno 20, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Il Messico annuncia la deportazione di cubani e venezuelani respinti dagli Stati Uniti

città del Messico – Messico Intermedi con i sistemi Cuba E Venezuela Perché stato unito Può deportare gli immigrati clandestini direttamente in quei paesi, dopo che Washington avrà inasprito la sua politica di immigrazione.

Dal governo del presidente Donald Trump (2017-2021), Messico Accetta nel suo territorio gli immigrati espulsi dagli Stati Uniti e li riporta anche nei loro paesi. Permette loro inoltre di gestire le richieste di asilo provenienti dalle città di confine.

“Poiché abbiamo ottimi rapporti con tutti, abbiamo accordi e possiamo, dal Messico, inviare migranti in qualsiasi paese (…) Aiutiamo a garantire la loro accettazione nei paesi in cui lo fanno (gli Stati Uniti)”, ha affermato Il presidente messicano Andres Manuel López Obrador: “Non hanno buoni rapporti e possono intraprendere procedure di espulsione”.

Il presidente messicano ha affermato: “I deportati dovrebbero arrivare direttamente nei loro paesi. Ciò richiede maggiore attenzione e cura per i diritti umani”.

Lopez Obrador menzionato in casi particolari Cuba E Venezuela.

All’inizio di quest’anno, Caracas ha sospeso un accordo con Washington per accogliere i suoi cittadini deportati, dopo il ripristino delle sanzioni imposte al regime di Nicolas Maduro, che considera illegali.

Accordi di rimpatrio

Blas Nuñez Neto, sottosegretario americano alla Sicurezza interna per le politiche di frontiera e di immigrazione, ha affermato che il suo Paese è in “discussioni in corso con i governi di tutti gli emisferi orientale e occidentale” per raggiungere accordi che consentano il rapido rimpatrio delle persone che non ritornano. al loro paese d’origine. Hanno una base legale per rimanere negli Stati Uniti, ha riferito martinoticias.com.

Nunez Neto ha sottolineato che queste misure faciliteranno la deportazione accelerata di un maggior numero di migranti, sia nei paesi di origine che in Messico.

READ  Più di 32.000 cubani sono arrivati ​​al confine con gli Stati Uniti a marzo

Martedì gli Stati Uniti hanno annunciato restrizioni immediate ai migranti in cerca di asilo al confine tra Stati Uniti e Messico. Queste misure entreranno in vigore quando il numero di scontri giornalieri alle frontiere raggiungerà i 2.500, un numero che è già stato superato, secondo le autorità statunitensi.

Dall’inizio dell’anno, il Messico ha rafforzato i controlli sull’immigrazione per impedire ai migranti di raggiungere gli Stati Uniti, a seguito degli accordi bilaterali raggiunti tra dicembre e gennaio per far fronte all’ondata migratoria.

Rafael Velasquez, direttore del Comitato Internazionale di Soccorso in Messico, ha sottolineato che il ruolo del suo Paese è cruciale nell’attuazione delle politiche di immigrazione degli Stati Uniti.

“Certamente, negli ultimi tre mesi abbiamo visto un’accelerazione e un’intensificazione delle misure di contenimento e detenzione e di impedimento alle persone di raggiungere il confine”, ha detto Velázquez.

Al confine: “Non è cambiato nulla”

Martedì Biden ha firmato un ordine esecutivo che vieta l’ingresso dei migranti richiedenti asilo che tentano di attraversare i valichi di frontiera ufficiali, nel tentativo di neutralizzare le critiche rivolte alla sua amministrazione.

La misura annunciata dal presidente democratico gli consentirebbe di “sospendere l’ingresso” degli immigrati quando la media giornaliera degli arresti supererà le 2.500 persone per una settimana consecutiva.

Tuttavia, non ci sono stati cambiamenti evidenti a Jacumba Hot Springs.

“Non è cambiato nulla”, ha detto un ufficiale della polizia di frontiera che ha chiesto l’anonimato dopo aver contato decine di migranti in attesa di essere portati nei centri di trattamento.

Le autorità stanno ancora detenendo migliaia di immigrati, secondo dati non ufficiali riportati dai media americani.

 NULL

    

Fontana: Con informazioni da AFP/martinoticias.com

READ  Guerra in Ucraina - Russia Breaking News Today Live: smantellano la più grande rete di spionaggio russa in Ucraina
Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles