Ottobre 19, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Messico mette all’asta 17 reperti archeologici in Italia

Roma (apro).- L’asta di 17 pezzi “rubati illegalmente” dal Messico, messi in vendita ieri a Roma, è stata finalmente sospesa dalle autorità italiane, confermata venerdì dall’ambasciatore messicano in Italia, Carlos Garcia de Alba Zepeta.

Il diplomatico ha spiegato, grazie a un segnale improvviso del Ministero degli Affari Esteri e dell’Istituto Nazionale di Antropologia e Storia (INAH) che ieri ho appreso che i pezzi messicani venivano messi all’asta attraverso una piattaforma virtuale.

Come punto di partenza, l’ambasciatore ha contattato e chiesto l’intervento del Comando Carabineros (TPC) per preservare il patrimonio culturale. L’organizzazione italiana è responsabile della lotta contro il commercio illegale di opere d’arte e archeologiche dall’Italia e da altri paesi.