Novembre 27, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il ministero degli Esteri cubano chiede un’azione efficace per il clima alla COP26

L’Avana-. Oggi, il Ministero degli Affari Esteri cubano ha chiesto un’efficace azione per il clima e ha respinto le promesse vuote, riguardanti la 26a Conferenza delle Parti (COP26) sui cambiamenti climatici.

Attraverso il suo account Twitter, il responsabile delle relazioni estere, Bruno Rodriguez, ha descritto questo vertice come la migliore occasione per scongiurare la catastrofe climatica.

“In questo sforzo è essenziale che i paesi sviluppati svolgano un ruolo decisivo secondo il principio delle responsabilità comuni ma differenziate”, ha aggiunto sul social network.

In precedenza, il Dipartimento di Stato aveva esortato a contenere il riscaldamento globale con impegni concreti e ambiziosi durante la COP26, alla quale parteciperanno capi di stato e di governo di oltre 120 paesi.

Il vertice di Glasgow, in Scozia, cercherà di finalizzare le linee guida per l’attuazione dell’accordo di Parigi, mobilitare finanziamenti per il clima e intraprendere azioni per promuovere l’adattamento climatico, lo sviluppo e il trasferimento di tecnologia e limitare il riscaldamento. In tutto il mondo.

Durante l’incontro, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha anche chiesto l’attuazione di nuove e specifiche politiche sui cambiamenti climatici, al fine di eliminare i sussidi per la produzione di carbone e gli investimenti in tecnologie pulite.

Il ministro cubano della Scienza, della Tecnologia e dell’Ambiente, Elba Rosa Perez, aveva partecipato il giorno prima all’Università di Glasgow per la prima del documentario su Life Task, poiché il piano ideato dal Paese delle Antille è chiamato a contrastare il cambiamento climatico.

READ  Migliaia di afgani aspettano ancora di essere evacuati da Kabul - Prensa Latina