Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il ministro degli Esteri russo afferma che l’Occidente resiste a un mondo multipolare

Oggi il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che i paesi occidentali si oppongono a un sistema multipolare perché ciò significherebbe perdere la loro posizione privilegiata.

Intervenendo nel secondo e ultimo giorno dell’8° Forum internazionale delle letture di Primakov, il cancelliere ha affermato che la ragione principale del continuo squilibrio nel sistema globale è la riluttanza della minoranza occidentale ad accettare il multipolarismo e ad abbandonare le sue aspirazioni all’egemonia.

Il capo della diplomazia russa ha affermato che lo squilibrio di potere sta cambiando, non a favore degli Stati Uniti e dei paesi alleati, motivo per cui cercano di mantenere la loro posizione dominante e cercano di rallentare il processo di formazione di un pianeta policentrico. .

Secondo Lavrov, la formazione di un tale sistema richiede una lunga era storica, motivo per cui la lotta comporta l’accelerazione di questi processi per stabilire il multipolarismo.

Ha aggiunto che la globalizzazione alla maniera americana è finita e si sta costruendo un nuovo sistema che non dipenderà dai capricci dei nostri ex partner in Occidente.

Dal suo punto di vista, alcuni dei processi rimanenti dovranno inevitabilmente continuare, ma parallelamente si sta costruendo un nuovo sistema, sia finanziario che logistico, che non dipenderà dai capricci e dal senso di superiorità di quelle nazioni.

Il ministro degli Esteri ha anche espresso che l’allargamento dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) rimane il principale motore per l’Occidente non solo nei rapporti con la Russia, ma anche con altri Paesi del cosiddetto spazio post-sovietico e con altre regioni del l’Unione Europea. Lo scienziato.

Parlando con esperti nazionali e stranieri riuniti presso l’International Trade Center di Mosca, il ministro ha suggerito che i membri dell’alleanza avevano mentito sulle garanzie della NATO di non espandersi a est.

READ  Elezioni di medio termine: gli Stati Uniti aspettano il conteggio dei voti in Arizona e Nevada

Secondo Lavrov, il blocco cercherà di penetrare rapidamente nella regione Asia-Pacifico, dopodiché rivendicherà la linea di difesa nel Mar Cinese Meridionale.

Le lezioni di Primakov sono riconosciute sia all’interno che all’esterno della Russia come uno spazio eccezionale per la discussione sull’economia e le relazioni internazionali, motivo per cui attirano l’attenzione di decisori, diplomatici, specialisti e giornalisti.


stampa latina