Febbraio 21, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Ministro dell’Agricoltura di Cuba partecipa alla conferenza della FAO in Italia

Il Ministro dell’Agricoltura di Cuba partecipa alla conferenza della FAO in Italia

Roma -. Il Ministro dell’Agricoltura cubano Ydael Pérez si è recato in Italia per partecipare alla XLIII Conferenza Biennale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO).

Claudia González, Consigliere dell’Ambasciata cubana in questo paese, in relazione a Prensa Latina, ha indicato che il Ministro svilupperà diverse attività durante l’evento che si terrà in questa capitale dal 1° al 7 luglio, compresa la comunicazione di questo giovedì pomeriggio. Con il Direttore Generale della FAO, QU Dongyu.

González, che è vice rappresentante permanente della FAO, del Programma Alimentare Mondiale (WFP) e del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) a Roma, ha detto che anche Perez e i membri della sua delegazione di accompagnamento si incontreranno. insieme ad altri alti funzionari di tali istituzioni.

Saranno inoltre presi contatti con leader agricoli e rappresentanti di altri paesi partecipanti alla conferenza, ha aggiunto il diplomatico, che è un membro dell’entourage dell’isola presente alla conferenza.

Si prevede l’intervento di Pérez nell’intera sessione del forum e la sua partecipazione a diverse tavole rotonde, alle quali parteciperanno il resto dei funzionari della delegazione cubana, tra cui Carlos Martin, direttore del Ministero del Commercio Estero delle Organizzazioni Internazionali.

La delegazione è stata completata da Yelitza García, Capo Dipartimento Politiche Agricole del Ministero dell’Agricoltura, e Gabriela Gámez, Terzo Segretario della Missione Diplomatica a Roma e Rappresentante Supplente presso le Organizzazioni delle Nazioni Unite nella capitale.

Il 20 giugno, durante una visita a Roma, il presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha avuto un cordiale scambio con QU presso la sede della FAO, esprimendo la sua “eterna gratitudine per il suo sostegno incondizionato e permanente a Cuba”. Programma nazionale per la sovranità alimentare e l’educazione nutrizionale con l’aiuto di tale organizzazione.

READ  La Spagna si adegua al linguaggio inclusivo della sinistra, ma Francia, Italia e Germania resistono

“Stiamo anche lavorando allo sviluppo di un’agricoltura e di sistemi di produzione alimentare sostenibili”, ha sottolineato, nelle attuali condizioni in cui si trova il Paese delle Antille a causa del blocco statunitense.

“La FAO può sempre contare sull’appoggio del nostro Paese”, ha scritto il presidente cubano nel libro dei visitatori al termine di quell’incontro.

Da parte sua, il direttore generale dell’organismo internazionale ha sottolineato che Cuba ha un grande potenziale per migliorare i suoi sistemi agroalimentari e per raggiungere questo obiettivo sono necessari maggiori investimenti in macchinari, meccanizzazione e stoccaggio della catena del freddo.

Ha anche rilevato il potenziale dell’acquacoltura a Cuba, osservando che il paese ha un patrimonio di conoscenze importanti per altri paesi, ad esempio nel campo della biotecnologia.