Gennaio 28, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il mondo di Nelsito irrompe in un evento cinematografico a Cuba

In concorso nella sezione lungometraggi, l’Istituto Cubano di Arte e Industria Cinematografica (ICAIC) ha prodotto Riquimbili, come era chiamato il film del 2022 durante la fase di riprese, in associazione con la spagnola Wanda Films.

La sceneggiatura è stata co-scritta dallo stesso regista e da Abel Rodriguez, che è tornato a Pérez dopo aver lavorato insieme a Últimos dias en La Habana (2016).

Secondo Cubacine, il film si svolge tra diversi luoghi di questa città, principalmente nel quartiere di Alamar a est della città, dove vivono i protagonisti, ma anche nei comuni di Boyeros, Plaza de la Revolución e 10 ottobre. .

Il dramma è stato lanciato a seguito di un incidente d’auto, e non è la prima volta che occupa un ruolo importante nella cinematografia dell’illustre regista cubano, come dimostrano i suoi film Madagascar, Life Whistling, Suite Habana o The Wall. dalle parole.

La sinossi ufficiale del filmato racconta che Nelcito, vittima dell’evento, è un adolescente autistico di 16 anni scappato di casa, e mentre tutti si preoccupano per il giovane, la sua immaginazione lo porta ad altri momenti e situazioni , legato alle persone intorno a te.

Tornato a casa, già guarito, Nelcito viene accolto dai personaggi che lo spettatore già conosce, il che genera un’aria di incredulità rispetto ai personaggi reali, di adesso o quelli presentati dall’adolescente attraverso la sua personalità.

Sono cinque storie, portatrici di conflitti diversi, in cui tutti questi personaggi sono protagonisti delle storie che Nelsito ha immaginato dopo l’incidente e su una barella nel pronto soccorso dell’ospedale, dove era ricoverato.

Il protagonista che guida la trama è il giovane José Raul Castro che non aveva precedenti esperienze di recitazione, come spiegato dal Portale del cinema cubano.

READ  L'ecuadoriana Andrina Bravo e il panamense Miguel Melfi vincitori del reality show El Poder del amor | TV | intrattenimento

Al nuovo spettacolo partecipano anche due delle attrici fetish di Fernando Pérez: Isabel Santos (Clandestinos, La vida es silbar, La pared de las Palabras), che interpreta Ana, la madre di Nelcito; e Laura de la Oz, riconosciuta dentro e fuori Cuba per le sue interpretazioni in Hello Hemingway, Madagascar e La pared de las Palabras, nel ruolo di Carmela.

Nel film quest’ultima funge da rappresentante di Anna e, oltre ad essere la madre della protagonista, è una pittrice di fama internazionale.

Il cast include anche altri pesi massimi della cinematografia dell’isola come Jacqueline Arenal, Carlos Enrique Almirante, Paola Ali, Edith Masola e Omar Franco, tra gli altri.

In termini di trama, i critici hanno avvertito che El Mundo de Nelsito è stato progettato dal regista in modo che gli spettatori non potessero mai distinguere tra la realtà e la fantasia del protagonista responsabile del racconto delle storie.

ro / mml