Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il monegasco crede che riconoscere gli errori aiuti la crescita.

Il monegasco crede che riconoscere gli errori aiuti la crescita

E dice che è anche una cosa positiva per la squadra

Charles Leclerc è stato molto autocritico in questa stagione. Il pilota della Ferrari non esita ad ammettere i suoi errori e assicura di non capire i piloti che non lo capiscono, perché lo considera una cosa positiva.

Leclerc ha perso il controllo della sua vettura mentre guidava per il Gran Premio di FranciaCosì ha perso 25 punti molto preziosi. Il Monaco ha accettato l’errore sin dal primo momento, così come il fallimento di Imola che lo ha portato al sesto posto.

Sono sempre più duro quando sono io a sbagliare Ovviamente La Francia è stata una di quelle che ha sofferto un po’”, ha incrociato il pilota del Monaco nei commenti raccolti da BBC Sport.

“E’ stato un po’ bello, anche se non c’erano molti punti in palio e sono riuscito a tornare in pista”, ha aggiunto.

Leclerc crede che questi tipi di errori siano normali e aiutino la crescita, quindi non cerca di trovare scuse per loro e non capisce chi lo sta facendo. “Fanno parte dell’esperienzaFa parte del percorso di chiunque, qualunque sia il lavoro che fai, e in qualsiasi momento commetterà un errore”.

“Ognuno reagirà in modo diverso e questo è il mio modo di interagire con loro. L’ho sempre sentito utile essere onesto con me stesso E semplicemente cresci da esso”, ha commentato l’uomo della Ferrari.

“veramente, Non capisco cosa è nascosto. A volte è così ovvio per tutti che la colpa viene dal pilota che non capisco i piloti che cercano di trovare scuse con il vento o qualcos’altro”.

READ  Real Madrid: lunedì il Manchester United vuole affrontare Casemiro contro il Liverpool

Il monegasco spiega che inventare scuse è una perdita di tempo e crede che anche l’onestà aiuti la squadra. “Voglio dire, a volte può succedere. Un incidente su 200 molto strano accadrà, ma non mi piace perdere tempo a cercare scuse, perché è lì che si perde davvero tempo e non si va avanti”.

“Anche questo Buono per le persone che lavorano intorno a mePerché sanno che ogni volta che sbaglio sarò molto onesto e spero che sia lo stesso da parte loro, così che tutti possano imparare velocemente e questo è il caso della Ferrari”.

Se vuoi leggere altre notizie come questa, visita Flipboard