Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Napoli ha battuto la Juventus per sfuggire alla vetta della Serie A

Il Napoli ha superato la Juventus all’inizio del 18° turno della serie italiana per sfuggire al primo posto nella competizione.

Velocità creata dall’attaccante nigeriano Vittorio OsimhenCon una doppietta e un assist ha confermato la leadership della sua squadra in Serie A Napoli E fermò il suo inseguitore morto sulle sue tracce JuventusOra di nuovo in posizione con dieci punti Una serie.

alla scatola Massimiliano Allegri La sua ispirazione si è conclusa allo stadio Diego Armando Maradona, dove è arrivato con una dinamica ottimale, con otto vittorie consecutive e la possibilità di portarsi a quattro punti dal vantaggio in caso di nuova sconfitta napoletana.

Il Napoli, capocannoniere della competizione con 39 gol in 17 partite, si è scontrato tra le prime due in classifica prima della diciottesima seduta. Un impegno che ha rinunciato a soli sette gol, è finito timido di uno spettatore e di un’esibizione dell’area di rigore. Luciano Spalletti Dopo aver incassato la prima sconfitta stagionale dieci giorni fa contro l’Inter, nelle ultime due partite è tornato in modalità rullo compressore.

La Juventus non riesce a tenere il passo della rivale. La squadra di Allegri ha avuto il suo momento nell’ultima metà del primo tempo, prima dell’intervallo, quando Angel Di Maria ha preso il comando e ha mostrato una motivazione tipica e ha influenzato il resto dei suoi compagni di squadra. Passato l’effetto Di Maria, la squadra del Torino si è spenta.

Perché i bei tempi di Oshimhem erano noti fin dall’inizio. Il nigeriano aveva già aperto le marcature dopo un quarto d’ora Un gioco creato dal cross di Giovanni Di Lorenzo è stato rifinito dal georgiano Gwicha Kvaratskelia e fermato da Wojciech Szczesny. Osimhem ha preso il rimpallo e ha messo la palla in rete con un mezzo tiro al volo.

READ  Nazione del Paraguay / Ambasciatore in Italia rieletto Presidente dell'IILA annuncia nuovi piani

Di Maria approfitta di un errore su passaggio del kosovaro Amir Rahmani e colpisce la traversa. Ma la seconda arriva dal Napoli, con Allegri che interrompe la reazione della squadra. Si è verificato a un bivio per l’area verso Osimhen Aiutato da Bremer e Kvartskelia, sconfisse nuovamente Szczesny.

Il gol della Georgia ha frustrato l’avanzata della Juventus. Anche così, ha raccolto il suo coraggio e ha stretto il punteggio con un buon gioco Di Maria ha fatto squadra prima con Manuel Locatelli e poi con Pole Arcadius Milik. Fai un tiro che attraversa la porta. E il portiere Alex Merrett ha salvato il Napoli nei tempi supplementari che sono riusciti a pareggiare a metà tempo. Amir Rahmani devia in porta un cross di Federico Ceesa. Ma il portiere ha risposto perfettamente e ha parato il gol.

Allora non c’era colore. Il Napoli è stato molto bravo. Il rigore arriva al 55′ dopo un fallito contropiede di Osimhen. Terzo. Kvartskelia prende un corner e manda la palla al limite dell’area. Lì Aamir Rahmani ha colpito in rete un tiro basso e secco.

Un’ora dopo arrivò il quarto. Era di Osimhen, a testa in giù. L’altro giocatore a fare la differenza nella rissa e partner perfetto per l’attaccante nigeriano dopo un recupero di Bremer sotto pressione e un passaggio in area di Kvartskelia.

Con piena motivazione, il Napoli ha concluso la vittoria al 71 ‘. Portava la firma del macedone Elgif ElmasDall’interno dell’area, Alex Sandro si inserisce dopo aver ricevuto un passaggio da Giovanni Di Lorenzo.