Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il petrolio scende al di sotto di $ 90; Prima volta da febbraio Da Investing.com

© Reuters.

Di Barani Krishnan

Investing.com – Le vendite di petrolio hanno accelerato fino a chiudersi in caduta libera mercoledì, con il greggio Brent che ha infranto un importante supporto a 90 dollari al barile per la prima volta da febbraio.

il livello più alto degli ultimi 20 anni, che ha fatto aumentare il costo dell’ottenimento del greggio se acquistato in altre valute; L’escalation delle chiusure dovute al COVID e il terzo aumento consecutivo del tasso di 75 punti base da parte della Federal Reserve statunitense quando si riunirà il 21 settembre hanno creato una tempesta perfetta per i rialzisti del petrolio.

A questo vanno aggiunti gli sforzi del G7 per limitare il prezzo di vendita del petrolio da parte della Russia, per privare Mosca del massimo reddito che cerca per le sue esportazioni di energia per finanziare la sua guerra contro l’Ucraina.

“Il tetto dei prezzi del petrolio russo è particolarmente difficile”, ha detto John Kilduff, partner di Madre Russia. “Teme che un Putin arrabbiato taglierà tutte le forniture di petrolio e gas per educare l’Occidente e il mondo sul suo tentativo di allearsi contro Madre Russia .” New York Energy Hedge Fund ancora una volta Capitale.

“D’altra parte, anche la Russia deve mantenere il flusso delle entrate, quindi probabilmente a un certo punto dovrai esportare idrocarburi. Il mercato reale potrebbe essere più vicino a $ 55-60 a seconda di ciò che la Russia è costretta a vendere”.

Il benchmark petrolifero globale negoziato a Londra è sceso di $ 3,20, o del 3,5%, a $ 89,63 al barile alle 9:57 ET (1357 GMT).

Le azioni quotate a New York sono scese di $ 3,28, o del 3,8%, a $ 83,60.

READ  Decentraland e Shiba Inu guidano la settimana mentre il mercato vede un pullback