Ottobre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il poker ha segnato 38 punti. Il sole batte il tuono

Devin Booker si è unito a un club molto speciale mercoledì.

I Suns hanno segnato 38 punti, superato i 10.000 punti a vita, e Phoenix ha battuto gli Oklahoma City Thunder 115-97, tagliando una striscia di due sconfitte consecutive e condividendo il vantaggio nella NBA.

A 25 anni e 60 giorni, Booker è il settimo giocatore più giovane della storia a superare le 10.000 unità nella NBA. Gli altri sono LeBron James, Kevin Durant, Kobe Bryant, Carmelo Anthony, Tracy McGrady e Giannis Antetokounmpo.

“Significa molto”, ha detto Booker. “Sono davvero grato di essere in questa posizione. Riconosco il lavoro del mio allenatore di fidarsi del giovane e permettergli di commettere errori, perché non tutti hanno questa opportunità”.

I Suns si sono ripresi dalla sconfitta casalinga contro Golden State e Memphis. Hanno incontrato i Warriors al primo posto in campionato, andando 27-7.

Booker 12 composto da 24 tiri dal campo. Ha fatto sei triple su 12.

Gavel McGee e Cameron Payne hanno segnato 16 punti ciascuno. McGee ha anche segnato otto rimbalzi, mentre Payne ha guidato Phoenix con sette assist.

Cam Johnson ha chiuso con 12 punti, mentre Jalen Smith ha segnato 11 punti e ha segnato 14 rimbalzi.

Ad entrambe le squadre mancavano giocatori e allenatori chiave.

I giocatori dei Suns Deandre Ayton e Jae Crowder, così come lo stratega Monty Williams, hanno perso la seconda partita consecutiva.

I Thunder hanno giocato senza il playmaker Shay Gilgeos Alexander per un infortunio alla caviglia destra. Le matricole Jeremiah Robinson-Earl e Josh Gedi erano già sottoposte al protocollo di coronavirus e l’allenatore Mark Denyault ha saltato la sua seconda partita di fila.

READ  Ram, con un calcio di rigore 2 al Mexican Golf Open

Oklahoma City era sotto di 10 punti dopo il primo tempo, ma si è ripreso ed è avanzato nel quarto periodo. I Suns hanno battuto Thunder 30-16 nel quarto trimestre, dato che Poker ha dato il tono con nove numeri.

“Sapevamo che sarebbe stato contro una squadra affamata, con ragazzi che erano semplicemente entusiasti di avere una possibilità”, ha detto Kevin Young, che ha sostituito Williams come allenatore. “Ciò che amiamo di Book è che è un feroce concorrente e non ha paura di nulla”.