Febbraio 9, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il portiere Hugo Lloris si ritira dalla nazionale francese e attacca il Depo Martinez

Primo emendamento:

Hugo Lloris, capitano dei 145 campioni del mondo della nazionale francese nel 2018, ha annunciato il suo ritiro dal calcio internazionale in un’intervista al quotidiano sportivo. L’Equipe. Il portiere ha messo in dubbio la posizione di Depo Martinez nella finale del Mondiale 2022.

“Non è facile annunciarlo, ma dopo 14 anni passati a difendere questa maglia, che ho indossato con grande piacere, orgoglio, dovere e senso di responsabilità, penso di essere arrivato alla fine del mio viaggio”, ha detto Hugo Lloris, 36, in dichiarazioni al quotidiano sportivo. L’Equipe.

Lloris è un giocatore internazionale dal 2008 e ha ricevuto il braccialetto dall’allenatore Laurent Blanc che ha sostituito Raymond Domenech dopo il fallimento di Knysna durante la Coppa del Mondo in Sud Africa 2010. L’attuale allenatore Didier Deschamps lo ha reso un elemento chiave della squadra francese, culminata con la finale di Euro 2016 e il titolo mondiale Nel 2018 e un’altra finale di Coppa del Mondo il 18 dicembre. Nell’albo d’oro dei Bleus, appare accanto ai più grandi portieri, come Joel Bats e Fabien Barthez, due figure che ha consultato prima di prendere la sua decisione.

“Devi sapere come passare il bastone.”

“Arriva un momento in cui devi sapere come passare il testimone”, ha detto Lloris. L’Equipe. “Penso che la squadra sia pronta per continuare”, ha detto, citando il nome del suo successore, Mike Mignon. Il 27enne portiere dell’AC Milan dovrebbe essere la prima scelta della Francia per le qualificazioni a Euro 2024.

“Ho la sensazione di aver dato tutto, sto continuando a essere coinvolto nell’avventura, ma non voglio aspettare il momento in cui inizierò a fare un po’ meno. Preferisco partire sempre al top , avendo aiutato la nazionale francese a raggiungere la finale di Coppa”, ha detto Lloris al quotidiano sportivo. Lo scienziato”.

READ  Chelsea Julia prima di visitare il Bernabeu

“Fai cose stupide con un inchino”

“Mi fa molto piacere dirlo, mi limito a scrollare le spalle dichiarando che posso concentrarmi sulla mia vita quotidiana con il Tottenham”, ha detto il portiere francese.

Lloris, invece, si è interrogato sulla posizione dell’argentino ai rigori decisivi della finale del Mondiale in Qatar: “Ci sono cose che non so fare. Fare stupidaggini in porta, destabilizzare l’avversario giocando dentro l’area confini. , non so come farlo.” ha sottolineato. “Sono troppo razionale e onesto per entrare in questo campo”, ha affermato.

“Voglio rendere omaggio alla sua eccezionale carriera”, ha dichiarato Didier Deschamps in una nota, elogiando l’uomo “straordinario” che “si è sempre concentrato sulla squadra”.

In Qatar, Lloris è diventato il francese con più presenze davanti a Lilian Thuram, un risultato quasi naturale per questo grande professionista che ha avuto una carriera fluida e costante dal Nizza, sua città natale, al Lione, dove è esploso, al Tottenham, dove è arrivato un decennio fa. .