Agosto 9, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il pranzo della discordia liberale: quando è iniziato lo stagista nello spazio guidato da Javier Meli

Carlos Maslaton e Javier Meli

“Cosa ci fa Maslaton qui?”interroga l’operatore politico di Bee’ah Javier Meli. Questa domanda ha allarmato i dieci leader liberali che si sono incontrati il ​​27 febbraio in un ristorante di Costanera, Buenos Aires. Lo scopo dell’incontro segreto era preparare un tavolo di costruzione politico per La Libertad Avanza per ordinare la compilazione della campagna presidenziale fino al 2023.. L’incontro fu teso, non riuscì a raggiungere il suo obiettivo originale e divenne invece fonte di contesa tra i libertari.

Eugenio Casilisil legislatore di Buenos Aires che all’epoca coordinava l’assemblea politica con il suo omologo Ramirò Marafu lui a convocare i principali rappresentanti del partito a quel banchetto al Garibaldi, un elegante ristorante di Buenos Aires.

Dopo la sorprendente vittoria di Milei del 17% alle elezioni legislative del 2021, i libertari erano in fiamme. Il nuovo Rappresentante Nazionale ha riempito piazze e teatri di diverse città del Paese con i suoi capitoli economici. Ha convocato l’economista in preparazione per lanciarsi come candidato alla presidenza Carlos Kikuchiex portavoce Domenica cavalloa farsi carico dell’arsenale politico nazionale.

Mara, Casilis e Carlos Maslaton hanno visto l’ingresso di Kikuchi con sospetto fin dall’inizio. “E’ un giornalista e non sa niente di politica armata”, un leader liberale ha tagliato il prezzo. Allo stesso tempo, Karina Melì, sorella e più fidata del vicesceriffo, iniziò ad assumere un ruolo molto attivo in politica. Fino ad allora si occupava solo dell’agenda economica, ma era esclusa dalla costruzione elettorale.

Dopo una serie di eventi e incontri durante l’estate di quest’anno, Cassells e Mara hanno insistito affinché fosse istituito un tavolo politico per coordinare la costruzione missionaria. Poi il legislatore ha chiamato tutti i settori della coalizione liberale.

Karina Mili con Jose Luis Chilavert e Javier Mili
Karina Mili con Jose Luis Chilavert e Javier Mili

I commensali al banchetto del conflitto

Oltre a Casielles e Marra, c’erano quelli che hanno partecipato al pranzo Karina Meli, Kikuchi, Maslaton, Jose Bonacci, Capo del Partito Unite, Oscar Zago, Legislatore a Buenos Aires e Leader del Movimento per l’Integrazione e lo Sviluppo (MID), Edgardo Allifraco, anche lui del MID, Nicholas Emma, ​​del Partito Libertario Martin Menem, legislatore di La Rioja, Eduardo Lolly sta bene.

READ  WhatsApp | Come rilevare truffe e spam nell'app | Applicazioni | Smartphone | tecnologia | trucco | virale | nda | nnni | dati

Il banchetto fu tanto teso quanto vasto. I libertari discutono di politica a Garibaldi da circa quattro ore. Kikuchi è stato invitato come nuovo operatore politico dello spazio.

Qualche settimana fa, Milley l’ha identificata come la nuova Guardia Nazionale. Quella che non è stata chiamata è Karina Meili, apparsa con l’ex portavoce di Cavallo. “Già quando li ho visti pregare insieme, ho sospettato un gatto in trappola”, Raccontare Infobae Uno dei partecipanti a quel pasto.

“Sapevamo che l’incontro sarebbe stato difficile e Kareena non faceva parte del filo in quel momento, motivo per cui ci sembrava meglio non partecipare”, ha spiegato un leader liberale. Kikuchi e la sorella del leader liberale hanno spiegato quali sarebbero state le linee guida politiche entro il 2023, hanno confermato che l’ex giornalista di Cavallo avrebbe coordinato la manifestazione e un’ora e mezza dopo se ne sono andate.

Ha sparato un suggerimento liberale, “Sono stanco di ascoltare cose stupide da Kikuchi”. L’incontro non ha raggiunto il suo obiettivo, ma ha esacerbato i timori sorti dopo la riorganizzazione della squadra politica de La Libertad Avanza.

Il pranzo non è riuscito a sistemare lo spazio, ma, al contrario, a tirare più alla fune tra indicatori liberali. “Ad un certo punto sono uscito al telefono e Kikuchi ha chiesto di essere espulso dallo spazio”.In un’intervista con questo mezzo, Maslatón ha negato. L’avvocato liberale ha affermato che l’ex portavoce di Cavallo aveva “eseguito” la sua espulsione e che non lo avrebbe perdonato. “Kikuchi è arrivato con la motosega dal primo giorno”tiro.

Disaccordi con Kikuchi sui politici armati

Mara e Cassilis sono stati i principali attori politici dopo le elezioni del 2021. Mentre Maslaton ha aggiunto il suo sostegno pubblico, ha tenuto colloqui con i leader e ha partecipato a eventi con lo stesso Millie.

READ  Bagaglio ibrido, borsa da viaggio che salva spazio

Quando è arrivato nello spazio, Kikuchi ha iniziato a tessere reti e alleanze politiche per plasmare il quadro presidenziale. Una campagna nazionale richiedeva una struttura regionale ei liberali non avevano quella determinazione a livello federale. I cortocircuiti con Marra, Casielles e Maslatón hanno iniziato a intensificarsi a causa delle differenze di configurazione.

L’atto che ha avuto luogo allo stadio El Porvenir ha creato una sensazione di malessere interiore e ha portato al sequestro. Maslaton ha urlato contro Mielle, sua sorella e Kikuchi e gli è costato l’esclusione dello spazio. “Da quel pranzo di febbraio di oggi continuiamo tutti tranne Maslatón”, Melista Pointer ha detto a questo mezzo e ha aggiunto: “Quello che ha detto non può essere battuto, perché lo ha portato a un livello personale”. Da allora, quello che si concentra sulle decisioni politiche è Kikuchi, con l’approvazione di Mielle e Karina.

Javier Meli recita a La Matanza con alcuni presenti
Javier Meli recita a La Matanza con alcuni presenti

La rete dei partiti dietro Mili chiede un tavolo di coordinamento politico

Nel bel mezzo della conversazione interna, i vari partiti che compongono La Libertad Avanza chiedono a Kikuchi di formare un tavolo politico per risolvere le divergenze e ordinare la costruzione dell’esercito nazionale.

In questo senso lavora con l’ex portavoce di Cavallo Mariano Jervan Dare forma a uno spazio formato su tutti i fronti che sostiene la candidatura di Millie. Un capo che frequentava la tana di Mielle era in attesa Infobae Kikuchi ha promesso di allestire un tavolo politico entro due settimane.

Sia Zago che Bonacci, entrambi con radici ideologiche diverse, sono stati lasciati indietro da decine di campagne politiche. Entrambi hanno una visione diversa della costruzione politica e, sebbene siano riconducibili al libertario relativamente interno, ritengono necessario ristabilire l’idea di creare un’agenda politica per l’ordine delle militas armate.

READ  Konami sta ritirando diversi giochi Metal Gear Solid dalla vendita digitale in modo che alcune licenze possano essere rinnovate

Bonacci è arrivato a Milei attraverso Giuseppe Luigi Esperto. Nel 2019, il leader sindacale ha presentato il sigillo del suo partito e ha salvato l’economista in modo che potesse candidarsi alle elezioni presidenziali. È stato dopo che Alberto Asefe è entrato in JxC (Negotiation Through).

Fino ad allora, Espert ha presentato la sua candidatura con il supporto legale di Unir, un partito ventoso. Nell’estate del 2021, Bonacci ha incontrato Millie attraverso il Rappresentante Nazionale di Buenos Aires e successivamente si è unito a La Libertad Avanza.

Zago, ex alleato di Maurizio Macri S Daniele “Tano” Angelici, si è avvicinato al libertario alla fine del 2020, nel bel mezzo di una pandemia. Tuttavia, ha formalizzato il suo ingresso nella coalizione solo poche ore prima della chiusura della lista nel 2021. Da allora, MID, il nome del suo partito, fa parte dell’Alleanza Libertaria.

Gli altri due partiti che compongono la coalizione di Millie sono i Libertari e il National Democratic, che hanno annunciato a giugno sarebbe stato un segno distintivo del partito nella nomina di Millie. Carlos Balter e Guillermo McLoughlin sono i candidati per la fazione democratica.

Continuare a leggere:

Sale la tensione tra i liberali: Carlos Maslaton sfida Javier Miele a gareggiare in una mossa
L’insider liberale si stringe: gli intransigenti libertari hanno formato un gruppo per supportare Karina Milli
Carlos Maslaton ha parlato e i libertari interiori sono esplosi: chi è nella squadra di Millie