Ottobre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il presidente del Madrid afferma che gli indigeni sono il nuovo comunismo

Presidente della Comunità di Madrid, Isabel Diaz Ayuso, ha fatto una difesa chiusa di “Hispanidad” a New York e Accusato di “populismo e popolazioni indigene” Che, secondo lei, ha catturato molti paesi dell’America Latina.

“L’indigenismo è il nuovo comunismo”, dichiarato, per definire il movimento che mette in discussione l’eredità ispanica in America, un’eredità secondo la quale è “tra i più grandi monumenti della storia”, e che si caratterizza per “La fusione e la fusione di culture che ci hanno reso così potenti”In una dichiarazione rilasciata all’inizio del suo “tour” negli Stati Uniti.

“È una nuova leggenda nera che viene trasmessa”Si è lamentato e ha citato il presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador, che aspira a “Annulla l’eredità della Spagna e rafforza quella originale Per cui intende che i cittadini, attraverso rivoluzioni e disinformazione, si uniscano in un progetto che porterà solo più miseria e povertà».

capo madrileno, Uno dei principali sostenitori del Partito Popolare In Spagna e con crescente popolarità, si ritiene che In America questi movimenti indigeni stanno “crescendo in modo preoccupante”, che propone “una revisione manichea della storia e l’esplosione dell’eredità spagnola”.

Negli Stati Uniti, come in America Latina, è cresciuto negli ultimi anni Un chiaro revisionismo storico nella demolizione delle statue Questo è definito dall’interrogatorio di tutte le figure politiche dedicate che sono entrate nella storia dopo una repressione implacabile contro interi popoli o comunità, siano essi neri o nativi americani.

Anche nella linea ideologica, Ayuso lo considerava I “valori liberaldemocratici” che difendi Sono in contrasto con i modelli di Cuba, Venezuela o NicaraguaI paesi sono “sopraffatti dal populismo, con numeri inaccettabili di disoccupazione, rivolte ed esodo di cittadini”. Questi saranno i messaggi che trasmetterà domani nella comunità latina e poi a Washington prima del caucus.

READ  Cresce la promozione internazionale delle destinazioni turistiche in Guatemala

Ma in realtà, Ayuso vuole anche capitalizzare l’idea ispanica di “attrarre talenti”, Ha citato studenti universitari, uomini d’affari e in particolare l’industria audiovisiva di lingua spagnola, i settori della musica e della televisione, rivendicando la leadership della regione di Madrid, osservando che il 45 percento della sua popolazione è nato al di fuori della società.

“Vogliamo attirare tutto quel talento e lo scopo del viaggio è: sentire che il Madrid è la loro casa e che hanno il coraggio di vivere con noi”.

Distrutto