Gennaio 28, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il presidente della Bolivia mette in guardia a Silak sulla crisi del capitalismo

“Oggi stiamo affrontando una crisi capitalistica multipla e sistematica che mette sempre più in pericolo la vita dell’umanità e della nostra Madre Terra, che è la crisi alimentare, idrica, energetica, climatica, sanitaria, economica, commerciale e sociale”, ha affermato in un’intervista a il Daily Telegraph. Settimo vertice della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici (CELAC).

Durante l’Integration Forum tenutosi presso l’Hotel Sheraton della capitale argentina, Arce ha insistito affinché i Paesi del mondo pensino alle generazioni future e alla Madre Terra, che ha definito “la nostra casa comune”.

Nell’incontro, che segna la fine della presidenza ad interim dell’Argentina e lascia il posto alla Repubblica di Saint Vincent e Grenadine in tale responsabilità, il presidente ha chiesto di identificare le cause di ogni crisi per cambiare il sistema.

Ha notato che questo è caratterizzato dalla riproduzione del dominio, dello sfruttamento e dell’esclusione della stragrande maggioranza.

Ha anche precisato che la Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici deve ritornare ai principi del pluralismo, ma non per preservare l’ingiusto sistema internazionale che opprime Stati e popoli, bensì per andare verso un mondo migliore, che, a suo avviso, è “possibile”.

Il Celac è l’unico meccanismo di dialogo e coordinamento nell’emisfero occidentale che include stabilmente 33 paesi dell’America Latina e dei Caraibi, senza la presenza di Stati Uniti e Canada.

La novità dell’incontro è che dopo due anni di assenza dal Brasile, questa volta sarà presente il presidente Luiz Inacio Lula da Silva.

Il 2 gennaio Lula ha confermato ad Arce la sua decisione di reintegrare il colosso sudamericano in questo forum di integrazione durante l’incontro che si è svolto a Brasilia 24 ore dopo l’inizio del suo terzo mandato del leader veterano del Partito dei Lavoratori.

READ  La sinistra francese sostiene l'imposta sui profitti transnazionali

Questa decisione è stata concretizzata il 12 di questo mese, quando l’Ambasciatore del Brasile in Argentina, Reinaldo José Almeida, ha consegnato al Ministro degli Affari Esteri argentino, Santiago Cafiero, la lettera ufficiale con cui il Brasile ha completato il suo ritorno alla CELAC.

In questo modo riprenderà il forum di discussione e accordo politico dei Paesi dell’America Latina e dei Caraibi senza la presenza delle potenze nordamericane di lingua inglese nella sessione plenaria dei Paesi della regione.

A differenza di altri vertici CELAC, a questo settimo vertice parteciperà l’inviato del Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden; Questo è Christopher Dodd, Consigliere Speciale del Presidente delle Americhe.

mem/jpm