Ottobre 19, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il presidente somalo revoca i poteri del primo ministro

Mogadiscio, 16 settembre (Princea Latina) Il presidente della Somalia, Mohamed Abdullahi Mohamed, ha sospeso oggi, con decreto, i poteri del primo ministro Mohamed Hussein Robley, per aver preso decisioni unilaterali che violano le leggi di questo Paese africano.
Il documento, che comprende tre punti, specifica che il capo del governo, accusato di abuso di potere, non potrà attuare linee guida sulla revoca o sulla nomina dei funzionari fino a quando non si terranno le elezioni.

Incolpa anche il Primo Ministro di aver adottato misure sconsiderate che potrebbero portare a una crisi politica e di sicurezza in questo paese, poiché le elezioni previste per dicembre 2020 sono state rinviate.

Il testo specifica inoltre che le agenzie governative continueranno a fornire servizi alla popolazione e gestiranno gli affari dell’esecutivo.

Diverse fonti hanno sottolineato che la limitazione dei poteri del presidente del Consiglio arriva dopo diversi mesi di intense tensioni tra lui e il presidente della Repubblica, tra disaccordi sulla sostituzione e la nomina di alti funzionari.

Il conflitto tra le due parti si è intensificato dopo che Roble Mohammed è stato recentemente accusato di aver usato la sua posizione per ostacolare un’indagine sulla morte violenta dell’esperto di sicurezza informatica Ikram Tahlil.

A causa dell’attuale impasse politica, i partner internazionali della Somalia temono che questa situazione possa far deragliare il previsto processo elettorale e la fragile pace raggiunta attraverso l’accordo del 17 settembre 2020 tra governo, gruppi armati e formazioni politiche di opposizione.

mgt / obf

READ  Il Congresso del Perù decide se votare la fiducia al governo Castillo