Agosto 15, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Il primo gol di Elche è stato il nostro errore fatale”

Barcellona – Allenatore Barcellona, Xavi HernandezE ha considerato che “anche il primo gol di Elche”, la sua squadra ha realizzato una “partita meravigliosa” dopo aver vinto i tre punti battendo l’Elche 3-2 al Camp Nou con un gol di Nico Gonzalez negli ultimi minuti.

“È un peccato che siamo andati con questo risultato di 3-2 quando era una partita da segnare. Il primo gol di Elche (che è arrivato 30 minuti prima della fine) è stato il nostro grosso errore, perché abbiamo avuto tre occasioni sprecate nel periodo di transizione”. ha aggiunto in conferenza stampa il tecnico del Barcellona.

Nel primo tempo, il Barcellona ha sorpreso Jordi Alba dall’interno e Xavi ha spiegato i motivi: “A livello tattico quello che cercavamo era attaccare gli spazi, qualcosa su cui abbiamo lavorato molto in questi giorni. Con Jordi Alba stiamo cercando di eccellere dall’interno. Inoltre Ferran permette di (Jutglà) aprendo gli spazi, come si vede nel mirino di ‘Gavi'”.

Nello specifico, l’allenatore del Barcellona ha pronunciato parole di elogio per il centrocampista dei Los Palacios, autore di un gol per 2-0 con una superba azione personale: “Avere ‘Gavi’ è uno spettacolo, per la sua personalità che aveva 17 anni e per tutto lo fa, come il gol”. E l’aiuto che ha dato oggi”.

Ma Xavi voleva aggirare “Gavi”. “Abbiamo una generazione di grandi calciatori e dobbiamo capitalizzare su questo. Sono ragazzi molto giovani e stanno facendo la differenza, hanno tutti molta personalità”.

In ogni caso, ha voluto precisare che questi complimenti ai giovani non sono “critiche altrui” perché è “felice con la squadra, anche con chi non gioca”.

READ  MotoGP 2022 - Gran Premio Moto d'Indonesia in diretta

D’altronde Xavi ha voluto insistere su una cosa che aveva già detto nella partita precedente, ovvero la perdita del modello di gioco che ha caratterizzato il Barcellona negli ultimi decenni. “Dobbiamo tornare alla forma che abbiamo perso ed è qualcosa che mi sorprende molto. Ecco perché ci costa più del solito, la stragrande maggioranza dei giocatori ha concetti che non ha imparato”, ha spiegato.

Per quanto riguarda Frenkie de Jong, sostituito nel secondo tempo, l’allenatore del Barcellona ha detto che stava “facendo un ottimo lavoro, ha giocato diversi minuti per il Barcellona e la nazionale, e ha finito per ripagare con la fatica”. Inoltre, ha rivelato che “questa settimana si sente a disagio”.