giovedì, Giugno 20, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Il primo ministro slovacco Robert Fico sopravvive a una seconda operazione dopo l’attacco

“Sapeva tutto: come ha ricevuto le prime cure, come è stato trasferito da Handlova in elicottero a Banska Bystrica, come è stato curato dalle squadre mediche di emergenza e come è stato anestetizzato in sala operatoria. Pietro Pellegrini, A., ha detto: Una delle poche persone che, oltre alla sua famiglia, ha potuto far visita al primo ministro slovacco Robert Fico, in ospedale dopo l’attentato. “Ciò che lo ha sorpreso di più è stata la rapidità con cui tutto è accaduto, ed è molto grato per la risposta delle sue guardie del corpo.” Pellegrini ha presentato questi dettagli in un’intervista alla televisione slovacca TA3 e ha confermato di essere “miracolosamente scampato alla morte, perché se i proiettili avessero colpito altri organi vitali a pochi centimetri di distanza, parleremmo di qualcosa di diverso”.

Fico è stato sottoposto oggi ad una seconda operazione, dopo l’aggressione subita mercoledì scorso, secondo quanto confermato dal portavoce del governo. “È cosciente e stabile, ma è ancora nel reparto di terapia intensiva”, ha detto il vice primo ministro Robert Kalinac, esprimendo il suo rammarico per il fatto che il paziente fosse ancora in “condizioni molto gravi” dopo il nuovo intervento di due ore. La direttrice dell’ospedale, Miriam Labonnikova, ha spiegato che lo scopo di questa seconda operazione all’ospedale Roosevelt di Banska Bystrica è rimuovere il tessuto morto del paziente in modo che possa riprendersi meglio.

Ha festeggiato con ottimismo: “Ci sono progressi, anche se sono ancora gravi, ma vedo progressi. Ora Fico conta sulla forza del suo corpo per affrontare possibili complicazioni”. Nella migliore delle ipotesi ci vorranno diversi giorni per vedere lo sviluppo e gestire un eventuale trasferimento nella capitale Bratislava. Il vice primo ministro Kalinac ha sottolineato che l’ospedale Roosevelt di Banská Bystrica “possiede tutte le capacità mediche adeguate per prendersi cura del paziente”. Lunedì il collegio medico deciderà il percorso formativo da seguire, compreso un eventuale trasferimento.

READ  Il Guatemala apre una mostra cinematografica sull'identità centroamericana

Mentre la salute di Fico è ancora appesa ad un filo, la polizia continua ad andare avanti con le indagini. Oggi hanno perquisito l’abitazione dell’uomo accusato di aver sparato a morte al primo ministro Juraj Centola, che era scortato dagli agenti, ammanettato e con indosso giubbotto antiproiettile ed elmetto, nell’appartamento che condivideva con la moglie. Città di Levi’s. La polizia è rimasta nell’appartamento per diverse ore e ha confiscato il computer e i documenti personali del detenuto. Domani, sabato, il tribunale penale specializzato di Pezinok prenderà la decisione sulla sua detenzione. Centola si trova attualmente nel carcere di Naka a Nitra e rischia una pena compresa tra 25 anni di carcere e l’ergastolo.

I partiti politici polacchi si sforzano di mantenere la disciplina dei loro illustri membri e di mantenere l’impegno di calma assunto alla presenza del presidente eletto Peter Pellegrini e della presidente uscente Zuzanna Caputova. Andrej Danko, capo del Partito nazionale slovacco e socio di Fico, ha preso le distanze dichiarando che non collaborerà con questa calma a meno che Fico non glielo chieda personalmente ed ha espresso la sua riluttanza a partecipare alla riunione presidenziale. Anche i media stanno rispondendo ampiamente a questo appello alla calma.

“Sono d’accordo con ciò che dicono molti politici, alcuni per ragioni strategiche, secondo cui la cosa più importante ora è dare un contributo reale per calmare l’aggressività nella società. Anche se so che è facile a dirsi e difficile a farsi, è essenziale restituire alla società la sensazione che, non importa quanto divisa sia la Slovacchia, è pur sempre una nazione con una rappresentanza politica, e che devono iniziare a dialogare tra loro. su cosa vogliono dal futuro. “Nessuno può denunciarlo tranne i media”, afferma Katarina Kuzenkova, editorialista della PMI. Ma alcuni esperti mettono in guardia dal confondere la calma con la mancanza di informazioni e critiche. “Temo che l’omicidio verrà utilizzato per ulteriori sforzi volti a controllare, mettere a tacere e attaccare i media”, afferma Jan Mutal del Dipartimento di studi sui media e giornalismo dell’Università Masaryk di Brno, specializzato in etica dei media.

READ  La sessione plenaria della legislatura ecuadoregna deciderà sul processo politico del lazo
Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles