Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il principe Alberto di Monaco inizia un tour in Italia

La sua visita iniziò in Puglia, una delle parti meridionali d’Italia, dove fu concepita una parte della storia della famiglia Grimaldi. La prima tappa è il piccolo paese di Terlici che, secondo i registri cittadini, è “la sede storica della famiglia Grimaldi di Monaco”.

Si recò poi a Troni, dove visitò la famosa cattedrale di San Nicola Pellegrini. San Nicola è il patrono di molte piccole comunità a Barry e in Puglia.

Prossima tappa Kanosa è uno dei siti più iconici della Puglia, famoso in tutto il mondo per il suo enorme patrimonio archeologico (parte del quale fa ora parte del British Museum) e per la sua cucina iconica.

A Buglia Andrea ha smesso di visitare il Castel del Monte, dal 1996 Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. L’Italia è il Paese con il maggior numero di tali località, e sono una delle principali destinazioni turistiche dell’intero Paese.

L’ultima tappa a sud è il Castello di Caracnon, situato in provincia di Spinasola. È stata chiamata la “Fortezza Invisibile” poiché fu completamente distrutta da un terremoto nel 1731, di cui oggi rimangono solo pochi ruderi.

Il principe Alberto visitò poi Genova, città natale della famiglia Grimaldi. Nel capoluogo ligure il Principe Sovrano ha aperto Euroflora, mostra dedicata ai fiori e alle piante, prima di partecipare ad alcuni eventi legati alla salute.

Sua Altezza Serenissima Gianna Coslini si è recata all’Ospedale dei Bambini, dove ha incontrato medici, infermieri e personale. .

Il principe fece una visita personale alla Villa del Principe, che è ancora di proprietà degli eredi della nobile famiglia Toria-Pomfilz ed è stata aperta come museo.

READ  Ceneri della guerra in Ucraina | அஸ்தி | Italia | Il mondo

L’ultima tappa è stata il Palazzo Ducale, dove si è incontrato il principe Albert Meyer. Marco ha partecipato alla quarta edizione del Festival della Bandiera, che celebra la storica bandiera della città, prima di ricevere da Pucci la cittadinanza onoraria di Genova.

Il tour è stato breve, solo tre giorni dal 20 al 23 aprile, ma aveva senso in quanto ha toccato molti luoghi con stretti legami con l’attuale famiglia regnante di Monaco.