Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il programma Artemis: l’agenda della NASA per il ritorno sulla luna (e la sopravvivenza) | Scienze

L’astronauta Eugene A. Cernan durante la missione “Apollo XVII”, l’ultima volta che la luna ha camminato.Contenitore

Alla fine del 2017, coincidono Con il 45° anniversario Dall’ultimo volo del programma Apollo sulla luna, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato una direttiva presidenziale che esorta l’agenzia spaziale statunitense (NASA) a rinnovare i suoi sforzi per tornare sulla luna il prima possibile.. Non ha fissato una data, ma solo un anno dopo, l’ex vicepresidente Mike Pence lo ha fatto: 2024. Presumibilmente si basava sull’eventuale rielezione di Trump, che in qualche modo avrebbe emulato il gesto di John F. Kennedy mezzo secolo prima. Ma la scadenza era troppo stretta. Non c’era né la nave giusta né il missile giusto, nemmeno un piano concreto su come farlo. Apollo È stato allevato da un programma di rango principalmente nazionale, con limitate ambizioni accademiche; Il ritorno sulla Luna dovrebbe essere una missione di esplorazione con obiettivi più ampi, oltre a piantare anche bandiere cerimoniali. Così sono nato Programma Artemideda cui ora abbiamo appreso di nuovi piani per ripristinare la luna.

Artemide, nella mitologia greca, è la sorella gemella di Apollo. E quasi dal primo momento, i ritardi hanno cominciato ad accumularsi. Il Contenitore Non ha rivelato ufficialmente le sue intenzioni dopo i primi tre voli: il primo, senza equipaggio; il secondo, già abitato, orbita attorno alla luna; Il terzo, già destinato a reggersi sulla sua superficie. Data: 2025. Per molti esperti, una scadenza è molto lontana.

e questo è nave lunare Orione Il suo missile vettore SLS deve ancora volare. Entrambi dovrebbero debuttare quest’estate. Il Orione È una capsula orbitale, non un cedimento superficiale. Questo compito è stato affidato a stella della nave di Spazio X (Chi ha fatto la migliore offerta economica).

La navicella spaziale Space X è un concetto rivoluzionario, ma il suo prototipo deve ancora raggiungere un’altezza di oltre 15 chilometri

Sulla carta, il fascicolo stella della nave Un concetto che suona tanto promettente quanto rivoluzionario: una nave mercantile, un veicolo spaziale orbitale con una capacità di decine di membri dell’equipaggio, un veicolo passeggeri semiorbitale, una nave cisterna per il rifornimento in volo, una capsula per lo sbarco sulla luna e, infine, un Esploratore di Marte. L’unico inconveniente è che finora il prototipo ha raggiunto un’altezza non superiore a 15 chilometri ed è stato in grado di completare solo un atterraggio di successo. Questo è sicuramente molto, ma al momento non è abbastanza per pensare di andare sulla luna.

READ  Scopri tutto quello che fa uno scienziato ispanico in missione su Marte | video

Ora è appena emersa una bozza dei piani per i viaggi futuri, Filtrato su Medio Ars Tecnica. Artemide 4 Sarà utilizzato per avviare la costruzione di una stazione orbitale attorno alla Luna, che comporterà un’importante cooperazione europea. Sarebbe, nella migliore delle ipotesi, tra il 2027 e il 2029 e richiederebbe almeno altri due o tre voli.

Già nel prossimo decennio, la NASA sta valutando altre cinque missioni Artemis. Porteranno oggetti sulla Luna per costruire una piccola base permanente e anche un veicolo compatto che sembra un laboratorio mobile simile a quello che È apparso nel film Marte. L’ultimo viaggio programmato è Artemide 9Previsione – con abbondanza di ottimismo – per il 2034.

Il principale ostacolo alla realizzazione di questi piani è il loro costo sproporzionato. Non è chiaro se Washington accetterà di coprire bollette che indubbiamente supereranno i 4.000 milioni di dollari per volo, oggi circa il 20% del budget totale della NASA. Si sono già levate voci in dubbio sull’uso del nuovo missile SLS, che ora è appoggiato sulla sua rampa al Kennedy Center.

SLS 'Artemis 1', sulla rampa di lancio a Cape Canaveral (Florida, USA), il 27 giugno.
SLS ‘Artemis 1’, sulla rampa di lancio a Cape Canaveral (Florida, USA), il 27 giugno. Joe Skipper (Reuters)

Il design SLS è iniziato prima X. spazio Dimostrare la possibilità di recuperare i missili per il riutilizzo. Da allora, Elon Musk ha riciclato alcuni dei suoi lanciatori in più di una dozzina di voli, riducendo il costo di ogni operazione. Quando decollerà, l’SLS sarà un missile “usa e getta”: i suoi quattro motori principali – prelevati da vecchi traghetti – finiranno in fondo all’Atlantico.

Poiché utilizza i motori, da cui sono derivati ​​il ​​​​serbatoio centrale e gli acceleratori laterali programma navettaL’SLS avrebbe dovuto essere più economico del Saturn 5 negli anni ’60. Ogni razzo lunare del programma Apollo costa circa 1,4 miliardi di dollari (in dollari attuali); ogni frase, circa 1500; L’SLS andrà dal 2200. Cioè, senza contare i costi di sviluppo astronomico … e il fatto che per le future operazioni lunari dovrà essere costruita una versione più potente.

SLS non è l’unico tallone d’Achille di Artemide. Molti ritengono che la base del cancello lunare non abbia più senso che fornire un punto di ormeggio sicuro ad alta quota per la capsula. Orione, i cui motori non gli permetterebbero di uscire da solo dall’orbita lunare bassa. il futuro stella della nave Anche il Lunar Landing System (noto come HLS: Human Landing System) dovrebbe attraccare alla stazione orbitale, con il contrasto che sarebbe molto più grande del portale stesso, con molti sistemi ridondanti: supporto vitale, comunicazioni e stabilità. …quindi la domanda è se il costo e il tempo per costruire la stazione possono essere giustificati e se non è possibile trovare un’alternativa più economica.

Forse la risposta va cercata non nella tecnologia ma nella politica. Dodici anni fa, il programma SLS è stato progettato per soddisfare i grandi appaltatori spaziali preoccupati per la fine delle operazioni di navetta. Nel frattempo, mantieni i posti di lavoro. Quasi tutti i paesi hanno ottenuto una fetta abbastanza significativa della torta, a seconda delle capacità negoziali dei loro rappresentanti a Washington. Tra questi, solo 24.000 milioni sono stati condivisi in spese di sviluppo.

ovvero che non siamo più ai tempi di Kennedy quando andare sulla luna era una questione di orgoglio nazionale; Adesso era solo una questione di affari.

Puoi seguire problema in FacebookE il Twitter E il Instagramoppure registrati qui per ricevere Bollettino settimanale.

sconto del 50

Contenuti esclusivi per gli abbonati

Lettura illimitata