Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il quinto membro dei BTS risulta positivo al COVID-19 prima di tornare sul palco | persone | intrattenimento

La sua agenzia ha riferito che un altro membro del gruppo K-pop sudcoreano BTS, V, è risultato positivo al covid-19, il quinto membro del gruppo a contrarre la malattia, terminando il suo ritorno sul palco dal vivo a marzo.

La cantante 26enne, il cui vero nome è Kim Tae Hyung, ha visitato un ospedale per sottoporsi a un test PCR dopo aver sviluppato un lieve mal di gola e il test è risultato positivo al Covid, ha spiegato l’agenzia della band, Big. Hit Music, in un comunicato pubblicato sulla piattaforma Weverse.

V è stato vaccinato in due dosi e non ha avuto sintomi gravi, solo febbre e mal di gola.

“Attualmente sta ricevendo cure a casa, in attesa di ulteriori indicazioni dalle autorità sanitarie”, ha affermato l’agenzia.

Ye ha incontrato altri membri della band sabato scorso, ma indossavano tutti delle mascherine, quindi non sono considerati contatti stretti.

Nessuno degli altri membri dei BTS ha mostrato sintomi della malattia e tutti sono risultati negativi, secondo Big Hit Music Entertainment.

J è il quinto dei sette membri dei BTS a contrarre Covid. Suga, RM e Jin sono risultati tutti positivi lo scorso dicembre, seguiti da Jimin a gennaio. Da allora tutti si sono ripresi.

La Corea del Sud sta attraversando la peggiore ondata del virus Corona dallo scoppio dell’epidemia, con livelli record di infezioni giornaliere che superano oggi i 90.000 casi.

Poco dopo aver segnalato l’infezione di V, Big Hit Music ha annunciato che il gruppo avrebbe tenuto il suo primo concerto dal vivo a Seoul tra circa due anni e mezzo a marzo.

I BTS hanno programmato tre concerti al Jamsil Olympic Stadium il 10, 12 e 13 marzo, le prime esibizioni dal vivo del gruppo dal loro tour mondiale nell’ottobre 2019.

READ  David Bisbal e l'"unboxing" dei suoi 20 anni di carriera

L’agenzia ha detto che il primo e l’ultimo concerto saranno trasmessi in diretta, mentre il secondo sarà proiettato dal vivo nei cinema di tutto il mondo. (IO)