Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Real Madrid gli ha pagato 63 milioni, se n’è andato gratis per le pessime prestazioni e ha segnato sette gol in Italia.

La lotta per lo scudetto è tornata con tutto! È tornato questo fine settimana Calcio per l’Italia E questo Una serie Non barare. Ha inaugurato la sessione domenicale Fiorentina e Cremonese si danno appuntamento allo Stadio Artemio Franchi a partire dalle 13:30 (ora argentina). Con il serbo Luca JovicEx Real Madridproprietario, La Viola ha vinto 3-2 in una partita emozionante.

La Fiorentina ha iniziato con il piede giusto l’edizione di Serie A 2022-23 grazie alla vittoria per 3-2 sulla Cremonese. Con le reti dell’italiano Giacomo Bonaventura (16′), del serbo Luka Jovic (34′) e del portiere rumeno Andre Radu. (95′, contro un centro inviato da Rolando Mantragora, che non ha potuto né controllare né deviare). Pareggiano provvisoriamente i nigeriani David Okereke (19′) e Matteo Bianchetti (68′) per la Cremonese, espulsa al 43′ dall’argentino Gonzalo Escalante.

Dai un’occhiata anche tu

Sviluppo del partito

La Fiore ha imposto il ritmo fin dall’inizio ed era già in vantaggio sul tabellone dopo un quarto d’ora, grazie a un gol dell’italiano Giacomo Bonaventura, che, con un gesto tecnico accurato, si è delineato al limite dell’area. La partita è stata tirata a destra della porta. Uno scatto inappellabile.

Hanno risposto prontamente e alla successiva pericolosa occasione in allenamento, la neopromossa, tramite il nigeriano David Okereke, ha pareggiato in casa del Florence Artemio Franchi con un perfetto colpo di testa da dentro l’area. Tuttavia, l’incontro è proseguito con lo stesso copione. Il predominio di Fior e le occasioni contro un nano Cremonis.

Poi la figura dell’ex attaccante del Real Madrid ha scatenato una squadra viola con una manovra da attaccante puro. Il serbo ha raccolto la palla dal limite dell’area, si è messo con le spalle alla porta e ha sparato un tiro con una rapida virata per portare in vantaggio la sua squadra..

Luka Jovic festeggia il gol all'esordio in Serie A (Foto: AP).

Luka Jovic festeggia il gol all’esordio in Serie A (Foto: AP).

Luka Jovic ha segnato il secondo gol della Fiorentina contro la Cremonese (Foto: EFE).

Luka Jovic ha segnato il secondo gol della Fiorentina contro la Cremonese (Foto: EFE).

Sul 3-1 ha avuto un’altra grande occasioneGià nella ripresa, e per chiudere quello che sarebbe stato un esordio da sogno, ma quando Jovic aveva già superato il portiere, il tiro si rompe sotto i bastoni della difesa cremonese.

Dominando il gioco, La Fiore ha pareggiato il punteggio di 2 sotto forma di un gol olimpico con un altro dopo l’espulsione dell’argentino Gonzalo Escalante. L’italiano Matteo Bianchetti ha sorpreso il connazionale Pierluigi Golini e ha segnato direttamente su calcio d’angolo regalando al neopromosso un punto fuori casa con un assaggio di vittoria come la sua squadra sogna.

Ma La Fiore non si arrende e ci prova fino alla fine e la Cremonese sfonda il muro con un cross dell’italiano Rolando Mandragora che il portiere Radu non riesce a controllare al 95′.

Dai un’occhiata anche tu

Video: Straordinario gol nel finale contro il portiere cremonese
Dai un’occhiata anche tu

Ufficiale: Lo Celso è ancora al Villarreal

Coordinamento di Luka Jovic

Una volta aperto il mercato dei cambi in Europa, Il serbo Luka Jovic ha concluso il suo periodo al Real Madrid, dove ha segnato solo tre gol in 51 partite, e si è unito alla Fiorentina a parametro zero.. Il 24enne si è rotto durante un’amichevole pre-campionato e ora ha segnato anche all’esordio ufficiale con la maglia della Violata.

Luka Jovic ha esordito con la maglia della Fiorentina.

Luka Jovic ha esordito con la maglia della Fiorentina.

Già nella sua prima amichevole ha avuto una prestazione brillante, segnando più gol di quanti ne avesse fatti in tutto il suo tempo in Spagna. La Fiorentina ha aperto la preparazione allo Stadio Artemio Franchi con una bagarre contro una squadra di terza divisione, e la squadra guidata da Nicolas Burdizzo era pronta per l’impresa. Il Real Vicenza non ha avuto match per la Fiorentina, che è andata 7-0 e ha vinto Luka Jovic ha segnato quattro di quei gol. Con il numero 21 alle spalle (ora veste il numero sette), l’attaccante trasforma dal dischetto, dentro l’area, con un colpo di testa e una buona definizione. Inoltre il serbo stava per segnare il quinto gol, ma il portiere rivale sapeva come fermarlo.

Bella descrizione per Luka Jovic, che intraprende una nuova avventura per riscoprire la sua versione migliore in Italia, dove ha giocato per l’Eintracht Francoforte. Acquistato dal Real Madrid per 63 milioni di euro. “Questo è un passaggio di cui avevo bisogno nella mia carriera. Amo il calcio italiano e penso di potermi adattare bene in squadra. La Serie A è molto interessante, molte grandi squadre stanno lottando per rimanere nei posti privilegiati della classifica. Voglio noi per esserci”, ha detto alla Fiorentina. Ha commentato nella sua presentazione.

READ  L'Italia rifiuta il ritorno "serio" di Maroto, supera la Spagna nell'occupazione alberghiera

Ma quella non era un’azione pre-campionato per il serbo. Nell’amichevole successiva contro il Trento è entrato in campo ed è entrato dopo 15 minuti. Nonostante la sua breve permanenza in campo, Luka Jovic non ha sprecato l’occasione e ha segnato. Con quel grido arrivò a cinque, che non riuscì a prolungare nelle partite di preparazione contro Tristina e Galatasaray. Sebbene Sono riusciti a finire la serie amichevole con un gol contro il Real Betis. In questo modo, serbo Ha segnato sette gol in sei partite, sia ufficiali che non ufficiali.

Dai un’occhiata anche tu

Dybala è stato il titolare nella vittoria della Roma

Brutta mossa per Luka Jovic del Real Madrid

Sebbene il gruppo Merengue lo associasse a molte illusioni, Il 24enne serbo non ha potuto mostrare il suo potenziale. A differenza della sua permanenza in Germania, l’attaccante ha collezionato 51 presenze e segnato tre gol. L’ottima forma di Karim Benzema ha costretto Luka Jovic a lasciare il Real Madrid.

Il club italiano si occuperà dello stipendio del giocatore e ora non c’è trasferimento tra le due società, quindi L’attaccante è partito gratuitamente, ma il Real Madrid conserva il 50% delle vendite future del giocatore. L’attaccante ha un contratto con la Fiorentina fino al 2024.

Luka Jovic ha lasciato il Real Madrid per 63 milioni di euro a titolo gratuito (Immagine: AFP)

Luka Jovic ha lasciato il Real Madrid per 63 milioni di euro a titolo gratuito (Immagine: AFP)

Dai un’occhiata anche tu

Il piccolo Romero contro tutti
Dai un’occhiata anche tu

Due leggende italiane che hanno dato il pollice in su a Cristiano