Gennaio 26, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il segretario generale delle Nazioni Unite chiede la ripresa in Libano

Il giorno prima, al termine della sua visita ufficiale di tre giorni in quel Paese, l’Alto Rappresentante delle Nazioni Unite ha sottolineato l’urgenza di soluzioni e azioni concrete per stimolare la ripresa.

Secondo il sito ufficiale delle Nazioni Unite, Guterres ha chiesto di soddisfare le richieste delle persone di maggiore prosperità, responsabilità, protezione e trasparenza, al fine di ripristinare la speranza per un futuro migliore.

Ha sottolineato che i leader politici libanesi dovrebbero assumersi la responsabilità che hanno nei confronti della loro gente, e la gente spera che ascolteranno i loro bisogni e ripristineranno l’economia.

Inoltre, c’è un urgente bisogno di un governo efficace, che disponga di istituzioni statali forti e combatta efficacemente la corruzione, ha affermato il primo ministro in una conferenza stampa a Beirut prima della sua partenza.

Il Segretario generale delle Nazioni Unite ha sottolineato che “i leader libanesi non hanno il diritto di dividere e paralizzare il Paese”, sottolineando la sofferenza di questa popolazione.

Ha inoltre scelto di aumentare il coinvolgimento della società civile, delle donne e dei giovani nel processo decisionale e nell’elaborazione delle politiche.

Il suo titolare ritiene che le elezioni parlamentari previste per maggio 2022 possano essere una grande opportunità per il popolo libanese di far sentire la propria voce, e il governo rispetta questo grido.

E riguardo alle violazioni di terra, acqua e spazio aereo commesse da Israele sulla Linea Blu, che violano la Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, Guterres ha sottolineato che sono “inaccettabili”.

In questo senso, ha alluso all’origine del problema ed ha espresso ancora una volta l’impegno delle Nazioni Unite per una soluzione dei due Stati, Palestina e Israele, e naturalmente per il rispetto dell’unità del Libano.

READ  Coronavirus in Spagna in diretta: variante Delta, last minute | Appuntamento vaccino COVID a Madrid, Andalusia...

Riferendosi alla sua visita al porto di Beirut, il diplomatico portoghese ha espresso solidarietà al popolo libanese e ha sottolineato la necessità di un’indagine imparziale, approfondita e trasparente sugli attentati avvenuti lì nell’agosto 2020.

Secondo i dati delle Nazioni Unite, gli effetti di questo disastro sull’economia hanno causato grandi distruzioni e il Libano continua a soffrire di una crisi economica e finanziaria, costringendo sempre più persone a necessitare di assistenza umanitaria.

rgh / erh / ifb