Maggio 30, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il segreto del titolo Isaan Guevara

Il segreto del titolo Isaan Guevara

En MotoGP piccolo può diventare grande, una piccola variazione può avere un grande effetto. Questo è quello che è successo Izan Guevara nel 2022 E andò La chiave del tuo titolo in Moto3Hanno rivelato a MARCA Nico TerrolAll’attuale direttore sportivo AsbarE Andrea Pellegrini di Brembo.

In realtà, è iniziato molto prima. “Aspar è il nostro team di riferimento in Moto2 e Moto3Questa è una squadra “di alto livello”. Con loro abbiamo fatto tutto lo sviluppo della nuova pinza, della nuova pompa. Poi hanno vinto la Coppa del Mondo con Isaan con i nostri nuovi prodotti. Nostro Comitato per lo sviluppo. Siamo molto contenti di come funzionano, di come forniscono i dati, di tutto. Ulteriore Sabbia, quando ha vinto, indossava vestiti nuovi. Quando sono arrivato nel 2018, Brembo era già con Asper. Facciamo i test, ci fidiamo di loro e loro si fidano di noi. Altri lo guardano e raccolgono quello che hanno testato ad Asper l’anno prossimo”, dice il tecnico italiano.

Ora il manager fornisce le chiavi per la cooperazione. “In fin dei conti, la squadra vincente vuole il meglio. Devi rinnovarti e migliorarti ogni anno perché cerchi il meglio. Prova cose nuove per migliorare. Se siamo con le stesse cose, non progredirai. È un extra. Man mano che i motociclisti si evolvono, anche le motociclette si evolvono. È come la MotoGP con le ali; Noi, lo stesso”, rispetta.

Guevara, campione della 125cc nel 2011, ha ammesso un passaggio nel 2022. “L’anno scorso, con Isaan, lui Per spingere molto, per fare bene lo ‘stop and go’, per fermare bene la moto, è partito con il nuovo calibro. Quell’extra lo ha aiutato. Ha avuto prestazioni migliori perché ha mantenuto la stessa pressione per tutta la gara con la nuova pinza. A causa del nuovo calibro non è diminuito. Se non lo proviamo, vado con quello vecchio, che ha un po’ meno senso e alla fine cadrà. sono loro dettagli… ha fatto il test opposto. Essere leggeri La moto è molto agile, buono anche per ruote, inerzia. Devi grattare su tutti i lati. Fermato agli angoli dove giocava Isaan. A causa della sua posizione sulla moto, ha avuto la sensazione che avrebbe mollato la presa ed è partito forte. All’inizio della stagione era diverso: Sergio (Garcia Dolce) è stato molto restrittivo Isaan ha fatto una grande differenza“, ammette.

READ  Italia e Francia si accordano con l'Accordo Guernale

Tecnicamente offre variazioni. “Il tocco è sempre lo stesso, dall’inizio alla fine professione. È leggermente più leggero, si raffredda a una temperatura inferiore e i dischi sono leggermente più piccoli. Include anche un set per le gomme”, spiega Andrea.

Il caso è che un giorno Derroll potrebbe essere un tester. “Posso provare con la Moto2 e provare il nuovo calibro che indossa Isan. La verità è che, anche se sono fuori dalle competizioni da un po’, ho la ‘sensazione’ e Mi è piaciuto: Più direttoSul circuito di Valencia, ‘stop and go’ (stop and go), con molta pressione mi ha dato un buon feeling. Sono stati lì per due giorni e ho condiviso la traccia con loro”, rivela.

Pellegrini era felicissimo dei test. “I dati che Niko ci ha fornito sono confermati Quello che avevamo. È importante che i dati siano confermati dai piloti. Questa è una squadra positiva per lo sforzo. Altri pacchi ci dicono: ‘Ostriche, attendiamo prove’. Ma i test sono solo a metà oa fine stagione. Quindi potresti perdere prestazioni. Se lo metti in allenamento in un Gran Premio, puoi avere un vantaggio per l’intera stagione. Arriverà ad altri, ma hanno già perso un anno di crescita“, lui pensa.

La firma transalpina, infatti, rileva variazioni nelle piccole classi: “Moto2 e Moto3 stanno crescendo a livello tecnico. Ad esempio, la nuova pinza deriva da un concetto che abbiamo testato in MotoGP: dischi, raffreddamento… il concetto è molto simile alla MotoGP. In Moto2 e Moto3 le piccole quantità possono fare la differenza”.

Un altro cambiamento necessario

Curiosamente, dillo a Isaan, che sta soffrendo per arrivare in Moto2 nel 2023. “Ci costa ancora. Isaan è molto istintivo. Deve fermare la moto, guida tanto in stile Moto3, gira molto in curva. Tutto quello che sembrava un campione ora è tornato. Infortunato, ha messo tutto. Devi essere un po’ più paziente. Non è poco; Quando avrò, sarà questa volta. Mi fido molto di lui. Ribalterà le cose, ne sono chiaro”, inizia Deroll.

READ  All'età di 85 anni e in molti casi pendenti, Silvio Berlusconi sogna di diventare Presidente d'Italia