Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Sudan e il Sud Sudan rafforzano i meccanismi per la regione contesa

KHARTOUM, 25 ottobre (Prince Latina) Funzionari del Sudan e del Sud Sudan hanno firmato un accordo per rafforzare i meccanismi congiunti relativi allo status finale della regione di confine contesa di Abyei.

L’accordo, firmato dal vicepresidente del Consiglio di sovranità del Sudan, Mohamed Hamdan Dagalo, e dal consigliere per la sicurezza del Sud Sudan, Tut Gatluak, sancisce la necessità di facilitare la fornitura di servizi che garantiscano stabilità e aiuti umanitari al popolo di Abyei.

L’ambasciatore Dafallah Al-Haj Ali, sottosegretario al ministero degli Esteri sudanese, ha affermato che le due parti hanno concordato di promuovere la pace sociale e il dialogo comunitario nella demarcazione dei confini con l’obiettivo di rafforzare la fiducia reciproca.

L’importante incontro si è svolto, secondo fonti ufficiali, nell’ambito della visita del presidente sud-sudanese Salva Kiir a Khartoum nei prossimi giorni per rafforzare le relazioni tra i due Paesi e discutere la questione di Abyei.

Dall’indipendenza del Sud Sudan nel 2011, quel Paese e il suo vicino Sudan hanno rivendicato, nell’ambito dei rispettivi territori, l’area contesa di circa 10.000 chilometri quadrati, ricca di risorse naturali come il petrolio.

I media locali hanno riferito che i nomadi sudanesi Misseriya si spostano stagionalmente ad Abyei, dove vivono membri del gruppo etnico Ngok Dinka per pascolare il loro bestiame.

Una forza di pace delle Nazioni Unite è stata dispiegata in quell’area dal 2011, nel tentativo di evitare scontri tra le comunità locali.

rgh / obf

READ  Haiti segna dodici anni dal devastante terremoto del 2010 | internazionale | Notizia