Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In India è stata segnalata una cardiopatia congenita

I pediatri affermano che un intervento medico tempestivo può salvare il 75% di questi bambini e dare loro una vita normale, riporta un quotidiano indù.

Tuttavia, nel Paese manca un servizio di assistenza cardiovascolare pediatrica e la mancanza di specialisti e infrastrutture nei settori pubblico e privato sta ostacolando il futuro dei bambini con cardiopatie congenite. La mancanza di una politica nazionale per il trattamento delle malattie cardiovascolari nei bambini sta tenendo un gran numero di bambini fuori dal trattamento.

Secondo la Pediatric Cardiology Society of India, la prevalenza di difetti cardiaci congeniti è di uno ogni 100 nati vivi. Cioè, 200.000 bambini nascono ogni anno con malattie cardiache congenite e solo 15.000 di loro ricevono cure.

Almeno il 30% dei bambini con difetti complessi necessita di un intervento chirurgico per sopravvivere entro il primo compleanno, ma solo 2.500 operazioni possono essere eseguite ogni anno.

Al Leading Institute of Medical Sciences in India, i bambini sono in lista d’attesa fino al 2026 per sottoporsi a un intervento chirurgico al cuore.

L’India ha 22 ospedali e meno di 50 centri con servizi di cardiologia pediatrica e neonatale, e questi centri non sono nemmeno ben distribuiti geograficamente, con il sud del paese che rappresenta il 70 per cento di queste unità.

Per 600 distretti con 1,4 miliardi di persone, ci sono solo 250 cardiologi pediatrici, ha aggiunto la fonte.

A parte il piccolo numero di cardiologi pediatrici, cardiochirurghi e centri di terapia intensiva, la povertà è un’altra barriera prima del trattamento. Nel frattempo, il trasporto di neonati malati da strutture con servizi di assistenza cardiaca scarsi o nulli a centri remoti per diagnosi e cure accurate comporta un onere finanziario per i genitori.

READ  I presidenti di Cuba e Algeria decidono l'esito dell'incontro - Juventud Rebelde

Inoltre, non sono disponibili apparecchiature critiche per la diagnosi della cardiopatia fetale mediante ecocardiografia fetale.

Il problema è aggravato dalla generale ignoranza dei genitori sui primi sintomi della cardiopatia congenita.

I pediatri sottolineano che il rilevamento prenatale delle anomalie congenite è fondamentale per la cura e il trattamento dei neonati.

Tuttavia, ci sono programmi che vale la pena emulare, come “Hridayam (per i cuoricini)” nello stato meridionale del Kerala, che mirano alla diagnosi precoce, alla gestione e al sostegno dei bambini con malattie cardiache congenite.

Allo stesso modo, il Tamil Nadu Universal Health Insurance Scheme, che fornisce interventi chirurgici specializzati gratuiti, mentre l’Ayushman Bharat National Health Protection Scheme dovrebbe aiutare finanziariamente 100 milioni di famiglie povere.

cmq / abm