Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In Italia si teme che una vittoria di estrema destra possa limitare l’accesso all’aborto

L’estrema destra Giorgia Meloni, leader dei Fratelli d’Italia, ha trovato un potente avversario: Influenzatore Con oltre 27 milioni di followers, Chiara Ferragni è quasi la metà della popolazione italiana.

Ferragni è entrato in campagna elettorale questa settimana criticando la posizione della Fratellanza d’Italia sull’aborto su Instagram, avvertendo che se Meloni diventasse primo ministro, una coalizione di conservatori guiderebbe le urne con oltre il 45% dei voti. Minacciato il diritto delle donne italiane a interrompere la gravidanza. In Italia l’aborto è legale dal 1978, ma resta difficile. Circa il 65% delle ostetriche sono obiettori di coscienza e molti ospedali non hanno medici che lo praticano.

Meloni dice che l’abrogazione dell’aborto non è nella sua agenda, ma non esita a difendere la famiglia tradizionale

La discussione è stata quindi accelerata Custode Nelle Marche italiane, governata dai fratelli, l’accesso all’aborto è diventato ancora più complicato da quando l’estrema destra è salita al potere nel 2020. Il presidente della regione, Francesco Accroli, ha rifiutato di utilizzare l’ultima direttiva del ministero. La salute ha permesso alle cliniche, non solo agli ospedali, di fornire la pillola abortiva. A livello nazionale l’aborto medico è consentito fino a nove settimane di gravidanza, mentre a Las Marcas il limite è sette. Carlo Cicchioli, un politico locale dei Fratelli in Italia, ha giustificato questi limiti adducendo il pericolo del “cambiamento etnico”, utilizzando l’argomento che il numero dei figli di genitori immigrati aumenterebbe e il numero dei figli di italiani diminuirebbe.


leggi di più

Michele Molina

READ  L'Italia ha battuto l'Olanda per passare alle semifinali

L’articolo del quotidiano britannico è stato ripreso da un digitale, a sua volta la Ferragni lo ha trasmesso a tutti i suoi followers, provocando una grande tempesta di sabbia in Italia. “Questo è un presagio di ciò che ci aspetta se sarà in atto il regime giusto”, ha affermato la senatrice democratica Monica Sirinna.

Maloney ha promesso che non aveva intenzione di revocare la legge sull’aborto se fosse diventato primo ministro, mentre i membri del suo partito hanno ricordato alle marce che si può abortire nel 93% degli ospedali, un fatto davanti ai fratelli. L’Italia prende il potere.


leggi di più

Anna Bhuj

Giorgia Meloni, leader del partito italiano di estrema destra Fratelli d'Italia (Fratelli d'Italia), si rivolge ai sostenitori durante una manifestazione per lanciare la sua campagna per le elezioni generali ad Ancona, nel centro Italia, il 23 agosto 2022.  Elezioni generali del 25 settembre 2022.  I sondaggi suggerivano che i fratelli postfascisti di Georgia Meloni avrebbero guidato la terza economia più grande dell'eurozona.  (Foto di Vincenzo Pinto/AFP)

Nella sua autobiografia, un bestseller in Italia, Meloni descrive come sua madre abbia abortito quando era incinta all’età di 23 anni, ma si sia tirata indietro all’ultimo minuto. L’estrema destra, il cui motto è “Dio, Patria e Famiglia”, non esita a difendere la famiglia tradizionale. A capo del gruppo di conservatori e riformatori europei, di cui Vox fa parte, ma del polemista Law and Justice, che lo scorso anno ha bandito del tutto l’aborto.

Il caso di Las Marques non è isolato. Negli ultimi anni i Fratelli d’Italia e le regioni sotto il governo leghista hanno intrapreso un’offensiva per promuovere la natalità con leggi in contrasto con il diritto all’aborto. Ad esempio, ad aprile, un consigliere regionale della ricca regione Piemonte ha annunciato che avrebbe offerto a 100 donne 4.000 euro per riconsiderare l’aborto se avessero abortito per motivi finanziari. Matteo Salvini, il capo della Lega, ha proposto di copiare le controverse misure dell’ungherese Viktor Orbán per proteggere la famiglia italiana, che considera “la più avanzata” d’Europa.

READ  Immagina questo in Francia o in Italia