Gennaio 31, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Incarcerato il leader dell’opposizione boliviana

Il governatore di Santa Cruz Luis Fernando Camacho, il principale leader dell’opposizione boliviana, venerdì è entrato in una prigione alla periferia di La Paz per trascorrere quattro mesi in custodia cautelare con l’accusa di terrorismo mentre il suo distretto ha scioperato con interruzioni di corrente. metodo e osservazione.

Camacho è stato trasferito nel carcere di Chonchokuro, a 25 chilometri da La Paz, dopo aver concluso l’udienza sulle misure cautelari in cui il giudice Sergio Pacheco ha disposto la sua carcerazione preventiva per la possibilità della sua fuga e mentre le indagini erano in corso. Il governatore sarà isolato dal resto della popolazione carceraria, secondo le informazioni ricevute dalla polizia.

Non mi arrenderò mai in questa lotta per la democrazia in Bolivia. Dico ai boliviani che non permettiamo che ci venga imposta una dittatura come avviene in Venezuela e a Cuba”, ha detto il governatore durante l’udienza virtuale.

Camacho è indagato per presunto terrorismo per il suo coinvolgimento nella crisi politica del 2019 che ha portato alle dimissioni dell’allora presidente Evo Morales dopo un’elezione ritenuta fraudolenta. Ha guidato proteste di massa che sono durate 21 giorni e hanno provocato la morte di 37 persone nelle strade, costringendo Morales a dimettersi dopo che gli osservatori dell’Organizzazione degli Stati americani hanno denunciato i vizi delle elezioni.

Chonchocoro è un carcere di massima sicurezza dove vengono portati criminali pericolosi. Si trova ad un’altitudine di 3900 metri nella fredda regione degli altopiani.

L’opposizione ha condannato l’arresto di Camacho e ha denunciato il mancato rispetto del giusto processo. “Il rapimento violento e illegale del governatore Camacho è oltraggioso. Viola i principi costituzionali e mostra la decisione del governo di continuare a perseguitare i leader dell’opposizione sotto qualsiasi copertura legale”, ha detto su Twitter l’ex presidente Carlos Mesa, leader della Comunidad Ciudadana centrista.

READ  L'app spiega: perché Haiti è soggetta a terremoti devastanti?

Per l’avvocato del prefetto, Martín Camacho, il giudice non ha valutato le prove innocue presentate dalla difesa per “distorcere i rischi procedurali come il rischio di fuga e l’ostruzione della giustizia”, ​​che sono motivo di carcerazione preventiva. L’ufficio del procuratore, che ha chiesto sei mesi di custodia cautelare, ha affermato che “tutte le procedure legali” sono state soddisfatte.

Per il Movimento per il socialismo al governo di Morales, la rappresentante Daisy Schock ha affermato che la decisione del giudice “è un atto di giustizia per le vittime che stanno ancora piangendo i propri cari che sono morti nel colpo di stato”. Questo partito è il principale accusatore di Camacho.

Santa Cruz, motore economico della Bolivia e roccaforte dell’opposizione, ha visto un’ondata di rivolte dopo l’arresto di Camacho giovedì. I manifestanti hanno bruciato diversi uffici pubblici, tra cui l’ufficio del procuratore generale e la casa del ministro del presidente Luis Arce. La polizia ha detto che una ventina di detenuti.

Lo sciopero indetto venerdì dal comitato civico in quella zona non è stato ancora molto sentito. Tuttavia, l’area è stata isolata dalle barriere messe in atto dai sostenitori del governatore. La situazione era tranquilla nel resto del Paese.

L’arresto di Camacho ha sorpreso i leader di quella regione, che cerca di riprendersi dallo sciopero di 36 giorni tra ottobre e novembre condotto da Camacho e dal Comitato civico contro il governo di Arce, erede politico di Morales, per chiedere un censimento che consenta un conteggio della popolazione. La regione ha più seggi nella legislatura e ha più peso politico contro La Paz, sede del governo.

READ  I combattenti di Cienfuegos sono riconosciuti per il loro sostegno a Pinar del Río

“Daremo una risposta forte al governo e promuoveremo una denuncia internazionale”, ha detto Stilo Kochamanidis, vicepresidente degli affari civili.

Quando Camacho guidò le proteste contro Morales, era a capo della commissione civica del suo distretto.

Morales afferma di essere stato vittima di un colpo di stato di destra dopo le elezioni del 2019 in cui cercava un quarto mandato consecutivo. Ma l’opposizione afferma che è stata una rivolta popolare contro la frode che ha portato a una successione costituzionale dopo le dimissioni di Morales. L’Assemblea Legislativa, infatti, ha continuato a funzionare fino alle elezioni, vinte da Arce nel 2020.

Per questi eventi, l’ex presidente ad interim, Jeanine Anez, è stata condannata a 10 anni di carcere, e più di cinquanta leader dell’opposizione e personale militare sono in carcere e sono sotto processo per cospirazione e terrorismo.