Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Infantino minimizza la morte dei lavoratori dello stadio del Qatar

Non ci sono poche critiche che FIFA Per dare il via libera alla sfida Mondiali 2022 in Qatar. Alcuni dei commenti contrari erano “in escalation” poiché era nota la sede del prossimo Mondiale, con lo stesso tasso di annunci della morte dei lavoratori nella costruzione di stadi a causa dello sfruttamento a cui erano stati esposti, insieme al condizioni meteorologiche avverse. In questo contesto, ha affermato il Presidente della FIFA, Gianni Infantinosi è pronunciato di fronte alle critiche degli operai uccisi in fabbrica Coppa del Mondo Qatar A Conferenza al Milken Institute di Los Angeles (USA) Con alcune frasi che sminuiscono direttamente l’importanza di quello che è successo parlandone “Dignità e orgoglio” per i lavoratori.

Notizie correlate

Era in risposta a una domanda di Stephanie Ruhli di MSNBC sul fatto FIFA Si prevedeva di assegnare un compenso finanziario alle famiglie dei lavoratori deceduti. “Non dimentichiamo una cosa quando parliamo di questo argomento, che è il lavoro, anche il duro lavoro. Gli Stati Uniti sono un paese di immigrazione. Anche i miei genitori sono emigrati dall’Italia in Svizzera”. Quando dai lavoro a qualcuno, anche in circostanze difficili, gli dai dignità e orgoglio. Non è carità“E’ una questione di orgoglio – ha detto il presidente della FIFA – Devi essere pronto a cambiare le circostanze di 1,5 milioni di persone. È qualcosa che ci rende orgogliosi“, Ha aggiunto.

Secondo un’indagine del Guardian, più di 6500 lavoratori Migranti provenienti da India, Pakistan, Nepal, Bangladesh e Sri Lanka sono morti in Qatar da quando il Paese è stato scelto per ospitare la Coppa del Mondo 10 anni fa. Questo è un battito 12 morti a settimana Senza tenere conto dei lavoratori delle Filippine e del Kenya che non sono stati inseriti nei dati, né dei decessi negli ultimi mesi del 2020.

READ  Il Paraguay subisce un grave infortunio a Robert Morales e continua ad aggiungere sconfitte nella partita contro il Perù