Giugno 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Intel apre fabbriche di chip per un valore di 20 miliardi di dollari negli Stati Uniti

Intel ha annunciato che investirà 20 miliardi di dollari in due nuovi impianti di semiconduttori in Ohio., Stato unito. L’azienda spera quindi di decentralizzare la produzione di questa tecnologia necessaria per i dispositivi elettronici, comprese le console e le schede grafiche. Uno dei motivi di questa crisi azionaria è perché La stragrande maggioranza delle patatine è prodotta in AsiaQuesto è il motivo per cui molti governi sono interessati a portare le fabbriche nelle loro terre – come Giappone-.

La cattiva notizia di questo annuncio Intel è che Le fabbriche non saranno pronte fino al 2025, quindi non risolverà problemi a breve termine, ma aiuterà almeno a evitare che la situazione del 2020 si ripeta in futuro.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha definito la notizia un punto di svolta e durante il suo convegno alla Casa Bianca ha evidenziato come Impatto della carenza di chip sull’industria automobilistica Anche se, come si dice, ha un ottimo rapporto con il mondo dei videogiochi. Samsung e Micron si sono anche impegnate lo scorso anno a costruire fabbriche negli Stati Uniti.

Il governo fornisce aiuti alle fabbriche che scelgono gli Stati Uniti

Biden e i principali produttori – Intel, AMD e Nvidia – stanno facendo pressioni sul Congresso per ottenere finanziamenti È un programma che investe 52.000 milioni di dollari nella produzione di semiconduttori negli Stati Uniti. Il CHIPS Act, che si chiama questo atto, è stato approvato nel gennaio 2021 ma alcuni finanziamenti devono ancora essere chiusi.

L’anno scorso, Intel ha annunciato l’espansione del suo stabilimento nel New Mexico e l’apertura di altri due stabilimenti in Arizona. Dopotutto, gli Stati Uniti realizzano solo il 12% della produzione globale, sebbene rappresentino il 47% degli acquisti di questi chip. Inoltre, come detto volta, l’ubicazione delle fabbriche di chip nel paese non garantisce necessariamente una produzione più rapida da allora I chip Intel devono essere spediti in Asia per l’assemblaggio, il test e l’imballaggio.

READ  Texas Oil ha aperto in ribasso del 4,37% a $ 67,76