Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ispirato da Nadal, Giuliano Gallobo spera di portare il San Paolo al vertice

Il centrocampista argentino Giuliano Gallobo ha dichiarato, mercoledì, nella sua presentazione come nuovo giocatore a San Paolo, che farà di “tutto” per portare la squadra brasiliana “al vertice”, ispirata da una delle sue più grandi star, il tennis spagnolo. Il giocatore Rafael Nadal.

“E’ una bella sfida poter indossare questi colori”, ha detto l’ex giocatore del Banfield durante la conferenza stampa della sua presentazione.

Galupo, 23 anni e considerato una promessa giovanile per il suo paese, ha firmato un contratto con il Tricolor de Morumbí per cinque anni, fino a giugno 2027.

Il valore dell’operazione è stato di circa sei milioni di euro, l’affare più costoso nella storia del club di San Paolo, secondo la stampa locale.

Galuppo ha sottolineato che “non ha mai esitato” a venire al San Paolo, i cui tifosi hanno promesso di lavorare sodo per ripetere quei primi anni del 21° secolo, quando il club ha vissuto una delle fasi più d’oro della sua storia, con diversi scudetti. E la terza Coppa Libertadores.

“Penso che questo sia l’obiettivo, essere in grado di ottenere di nuovo qualcosa del genere. Lavoreremo per raggiungerlo”, ha affermato.

Galuppo ha anche citato Rafael Nadal come una delle “grandi figure dello sport” da cui ha tratto ispirazione.

“Nadal è molto importante, mi piace molto perché vedo la sua capacità di recuperare dagli errori e la sua forza mentale e questo è qualcosa che aiuta ad aprire la strada”, ha spiegato.

“Anche se ho avuto un lungo infortunio che sono riuscito a superare ed è per questo che mi sento speciale, mi sento così forte e lui è una grande fonte di ispirazione che vedo ancora giorno dopo giorno”, ha continuato il pluripremiato tennista di Manacor .

READ  Nicolás Kicker è finito "rotto" nella vittoria del Guayaquil Challenger nel giorno di apertura | Altri sport | Gli sport

Il centrocampista argentino incontrerà a San Paolo il connazionale Jonathan Calleri, che ha definito “giocatore molto importante” e “emblema” per il club.

“Spero di andare d’accordo con lui, di essere un grande duo e una grande squadra, che porterà gioia a tutti i membri del club”, ha detto.