Marzo 4, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Israele – Guerra di Hamas in diretta: notizie e attacchi nello Yemen dagli Stati Uniti e dal Regno Unito

Israele – Guerra di Hamas in diretta: notizie e attacchi nello Yemen dagli Stati Uniti e dal Regno Unito

Il primo ministro del Qatar afferma che gli attacchi guidati dagli Stati Uniti contro gli Houthi nello Yemen “porteranno a un’ulteriore escalation” nella regione

Il primo ministro e ministro degli Esteri del Qatar, Sheikh Mohammed bin Abdulrahman Al Thani (a destra), parla con il presidente del World Economic Forum Borge Brende durante la sessione annuale dell'incontro annuale del World Economic Forum a Davos, in Svizzera, il 16 gennaio.

Il primo ministro e ministro degli Esteri del Qatar, Sheikh Mohammed bin Abdulrahman Al Thani, a destra, parla con il presidente del World Economic Forum Borg Brende durante la sessione annuale dell'incontro annuale del World Economic Forum a Davos, in Svizzera, il 16 gennaio. Fabrice Coffrini/AFP/Getty Images

Il primo ministro e ministro degli Esteri del Qatar Mohammed bin Abdulrahman Al Thani ha avvertito che i recenti attacchi guidati dagli Stati Uniti contro i ribelli Houthi sostenuti dall’Iran nello Yemen non faranno altro che approfondire le divisioni regionali sulla guerra israeliana a Gaza.

Martedì Al Thani ha affermato che le tensioni in Medio Oriente “colpiscono tutti” e ha sottolineato che l’obiettivo principale dei leader dovrebbe essere quello di disinnescare la guerra a Gaza, dove una mortale offensiva militare israeliana dal 7 ottobre ha distrutto vaste aree della Striscia e lasciato più di 2,2 milioni di persone affrontano carestie, malattie mortali e sfollamenti forzati.

“Preferiamo sempre la diplomazia a qualsiasi soluzione militare, e crediamo che non dovremmo concentrarci solo su quei piccoli conflitti, dovremmo concentrarci sul conflitto principale a Gaza, e una volta che questo si sarà dissipato, penso che tutto il resto svanirà”. Lo ha affermato il primo ministro del Qatar al World Economic Forum di Davos.

Alla domanda sugli attacchi statunitensi e britannici contro obiettivi Houthi nello Yemen a causa degli attacchi sul Mar Rosso, ha descritto il loro impatto sulla libertà di navigazione come una “questione globale”.

Ha aggiunto: “Ciò che abbiamo nella regione è una ricetta per un'escalation ovunque”.

READ  L'inflazione, una spada sull'economia nordamericana

Il Mar Rosso è un'importante rotta marittima per il Qatar, che è un importante esportatore di gas naturale liquefatto.

Divisioni regionali: da novembre, gli Houthi (un’organizzazione politica e militare sciita sostenuta dall’Iran) hanno lanciato droni e missili contro navi commerciali nel Mar Rosso.

Giovedì, poi, gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno lanciato attacchi contro obiettivi Houthi nelle aree dello Yemen controllate dagli Houthi, segnando la risposta più feroce dell’amministrazione Biden dall’inizio degli attacchi.

Gli Houthi hanno affermato che i loro bombardamenti hanno dimostrato la loro solidarietà con il popolo palestinese e hanno aggiunto che non si sarebbero tirati indietro finché Israele non avesse permesso a cibo e medicine di entrare a Gaza.

Gli attacchi potrebbero avere lo scopo di infliggere danni economici agli alleati di Israele nella speranza che facciano pressione affinché interrompa l’offensiva militare, che ha ucciso almeno 24.100 palestinesi e ferito altri 60.834, secondo il Ministero della Sanità di Gaza guidato da Hamas.

La CNN non può confermare in modo indipendente questi numeri a causa della difficoltà di riferire dalla zona di guerra.