giovedì, Giugno 13, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Italia e Francia frenano il calo delle esportazioni di Córdoba

IL Esportazione da CordovaUno dei punti di forza della sua economia, Hanno testato fino ad agosto UN Un calo del 7,2%, secondo i dati ora forniti dal governo centrale. Dalle vendite all’estero pari a 2.013 milioni nei primi otto mesi del 2022 si è passati a 1.868,2 nello stesso periodo del 2023. Cioè negli ultimi 365 giorni c’è stata una perdita di 144,8 milioni. Naturalmente nei confronti bisogna tenere conto che l’anno scorso ci furono entrate in questo modo (2.978 milioni).

IL Goccia dello shopping Cosa stanno facendo in provincia? Italia e FranciaDue dei nostri principali clienti, Tira quella discesa. In effetti, dei cinque paesi verso cui Córdoba esporta di più – il 68% delle vendite quest’anno – due hanno registrato un calo.

Lui Il Paese transalpino è il secondo grande acquirente In provincia – nel 2022 perde la prima posizione che ricopriva negli anni precedenti -. Durante i primi otto mesi, i commercianti di Cordoba hanno effettuato operazioni con aziende di quello stato 322,9 milioni. Quel numero è a Un calo del 14,3% su base annua. Sono meno di 53,9 milioni.

E questo Il prodotto principale da qui va in Italia È lui Olio. Le vendite di oro liquido sono state pari a 144 milioni. Quasi 46 sono meno, quindi il calo è del 24%. Questo ampio campione aiuta a spiegare uno dei fattori alla base del calo delle esportazioni di bottoni.

Lui Raccolta delle operazioni petrolifereUno dei due pilastri del commercio estero della provincia, in giro per il mondo fino ad agosto 406,7 milioni generati Quando Per lo stesso periodo del 2022, quella cifra era 529,4. Cioè 122,7 perse, ovvero un calo del 23,2%. Dopo questa discesa, a La campagna 2022-2023 ha prodotto risultati molto bassi Questa la produzione di Córdoba: circa 142.000 tonnellate, una cifra segnata dalla siccità. La stagione precedente, quel numero era di 300.000. Questa drastica diminuzione della disponibilità di petrolio riduce l’offerta e fa salire i prezzi, il che significa che ci sono acquirenti internazionali che smettono di acquistare qui.

READ  Evan Ramiro Sosa, lettera al resto della Colombia al Giro d'Italia

E Questi dati negativi peggiorano Perché avrà un viaggio. Nella campagna 2023-2024, il consiglio stima che la produzione di petrolio sarà di 143.000 tonnellate. Ciò significa, ancora una volta, che è breve, mantenendo principalmente prezzi elevati.

FranciaÈ il terzo stato più acquistato qui Un altro Paese che funge da motore di discesa Vendite estere. Nel periodo 2023 con indicatori, ci sono state vendite al paese francese 232,8 milioni. Si tratta di 42,2 in meno rispetto all’anno precedente (-15,3%) soffre del calo di due dei tre prodotti più acquistati quest’anno dagli imprenditori francesi. che presiede la tavola Rame e suoi articoli, 53,4 milioni. La cifra rappresenta un calo del 17,1% su base annua, pari a 11 milioni.

Un operaio presso una macchina sigillatrice per rame presso lo stabilimento Cunext

ABC

Ma da notare, In tutte le attività del nostro territorio, questo episodio di esportazioni – l’altro grande pilastro – ha avuto un saldo positivo. Le vendite sono arrivate oltre i confini spagnoli 640,9 milioni -Prodotto che frutta di più-. Ci sono 12,9 in più (+2%). Il polo del rame guidato da Cunext lascia buone notizie per l’economia.

Un altro segmento importante che sarà interessato In Esportazioni fare Francia Questo è Macchine e dispositivi meccanici -Questo è di terza importanza nel commercio con i mercanti vicini. Entro il 2023, questo numero sarà di 32,7 milioni. Sono 9,4 in meno rispetto a un anno fa (-22,3%). E questo contraccolpo è un esempio di quello che è successo a un importante capitolo delle vendite all’estero.

Quella iscrizione Macchine e dispositivi meccanici -Attività di un settore potente in questo Un gelo industriale si diffonde intorno a Lucena– Egli è Terzo maggior contribuente finanziario Per il commercio estero provinciale. Nei primi otto mesi, le imprese di Cordoba hanno realizzato attività che valorizzavano questo tipo di prodotti 106,9 milioni. Sono in calo del 28,2 (-20,9%).

Ampliando l’elenco ai dieci paesi in cui vende meglio quest’anno, Córdoba registra anche un calo dei guadagni derivanti dalle sue attività. Paesi Bassi (-27,1%); Polonia (-11,2%); e Regno Unito (-4,7%).

Discesa nell’Ulivo

fra I primi cinque clientierano Portogallo, Marocco e Stati Uniti Chi è quello Hanno evitato grandi mali. IL Paese portogheseCome già nel 2022 detronizzò l’Italia, Ancora una volta una delle principali fonti di reddito In vendita StranieroAnche se sono congelati rispetto al 2022. Fino ad agosto, 359,2 milioniSoltanto 0,2% in più.

Chi è quello Il più ricercato dalle aziende portoghesi Ecco qui Rame e suoi articoli. Hanno acquisito per una somma di 156,1 milioni. Erano del 17,3 in più rispetto a 365 giorni fa (+12,5%).

Gli affari con il Marocco sono andati bene, il quarto miglior cliente dell’anno in corso. Le operazioni con questo paese hanno raggiunto i 192,3 milioni. Quella cifra 5% in più nella pratica Immatricolati da gennaio ad agosto 2022.

Per raggiungere questo obiettivo, L’evoluzione delle operazioni è fondamentale con Rame e suoi articoli, rappresentano l’85 su cento euro esportati in Marocco. Hanno generato 163,1 milioni, in crescita del 7,2%.

Lui I “primi cinque” dei nostri clienti sono coperti dagli Stati Uniti, con un ottimo comportamento in questo selezionato club. Lui Un aumento del 14% 162,4 da 142,5 milioni. Il bilancio è positivo nonostante il calo dell’11% del petrolio, il prodotto principale qui acquistato con 96,1 milioni.

Nei macchinari e attrezzature – compreso il raffreddamento industriale di Lucena – il calo è stato del 20,8% e le vendite sono scese a 107 milioni.

Ma comunque C’erano altri titoli che potevano compensare questo ritardo.. Le vendite di elettrodomestici e accessori sono aumentate del 550%, da quattro milioni a 26, mentre quelle di legumi e verdure sono aumentate del 124%, da 5,3 a 11,9. Dobbiamo fermarci a quest’ultima parte, perché per Córdoba è il quinto capitolo più importante di tutte le sue esportazioni. Le vendite mondiali in questo senso rappresentano 67,1 milioni di ricavi, in crescita del 45% rispetto a un anno fa. Le cipolle con 38,6 milioni (+18%) e soprattutto l’aglio sono il motore trainante di questo tema.

Se vai al gruppo dei primi dieci acquirenti, anche loro hanno avuto un comportamento positivo Germania (+3,5%) e Messico (+83,7%).

Un’ultima pennellata dipinge un quadro migliore del declino di questa importante componente dell’economia provinciale. In cinque capitoli Collaboratore Più esportazioni, quartoUno Verdure o frutta in scatolaCe n’era anche uno diminuire. Le sue vendite all’estero sono state di 83,7 milioni. Sono inferiori di 6,5 nei primi otto mesi del 2022 (-7,2%). Ecco qui La base è oliva, l’altro grande prodotto dell’oliveto. il loro Le esportazioni sono state pari a 70,5 milioniUN Diminuzione del 7,1%..

In questo lignaggio, il C’è stato un collasso con l’Arabia Saudita -Ridotto da 9,5 milioni a 7,1 (-24,9%)- e Messico Scende da -3,7 milioni a 730.150 euro (-80,5%).

Aldobrandino Golino
Aldobrandino Golino
"Studente di social media. Appassionato di viaggi. Fanatico del cibo. Giocatore pluripremiato. Studente freelance. Introverso professionista."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles