Febbraio 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia e Giappone rafforzano i rapporti con la riunione dei loro primi ministri

Roma, 10 gennaio (Prenza Latina) I primi ministri italiano e giapponese Giorgia Meloni e Fumio Kishida, rispettivamente, hanno discusso del rafforzamento dei legami bilaterali tra i rispettivi Paesi durante un incontro oggi a Roma.

Il contatto è avvenuto a mezzogiorno di martedì a Palazzo Sigi, sede dell’esecutivo italiano, e dopo che Kishida ha affermato che i due Paesi “condividono valori fondamentali”, secondo una nota pubblicata sul sito ufficiale della Presidenza del Consiglio dei ministri . ”.

“Ora i nostri paesi sono partner strategici e voglio rafforzare ulteriormente le nostre relazioni”, ha affermato il leader giapponese, aggiungendo: “Accolgo con favore la cooperazione in vari campi, inclusi il commercio e lo sviluppo”.

Da parte sua, Meloni ha sottolineato in dichiarazioni alla stampa che il Giappone è “un Paese di importanza strategica per gli interessi dell’Italia” e ha evidenziato “legami sempre più forti in campo politico, industriale, tecnologico e culturale”. Recentemente c’è stato un ulteriore rafforzamento nel settore della sicurezza.

In questo senso, ha osservato che il 9 dicembre il cosiddetto Global Compact Air Program promuoverà lo sviluppo del jet da combattimento di sesta generazione da parte di questi due Paesi, insieme al Regno Unito. Ha affermato che la ricerca scientifica avrà un impatto importante sul progresso dei settori manifatturieri.

Il capo del governo italiano ha ricordato l’avvio di un meccanismo di consultazioni bilaterali sulla sicurezza estera, “che rafforzerà l’analisi e lo scambio di informazioni, nonché la cooperazione bilaterale su questioni globali e regionali di reciproco interesse”.

Il presidente ha ribadito le “punti di vista forti sui punti chiave della presidenza giapponese del G7″ detenute da quella nazione dal 1° gennaio di quest’anno, e ha affermato che l’Italia assumerà la guida del gruppo nel 2024. Penso che questo rafforzerà ulteriormente le nostre relazioni”.

READ  La giustizia è fallita e ha cambiato i tempi in Italia

ro/ort